Fly Emirates non sarà presente solo sui campi di calcio sponsorizzando le squadre più prestigiose, ma sarà presente anche nel ciclismo con le maglie del Team dell'Emirato. Dopo aver posizionato il proprio logo come sponsor principale sulle maglie di Milan, Real Madrid, Paris Saint Germain e Arsenal, la compagnia aerea degli Emirati fa il suo ingresso nel mondo del ciclismo firmando anche le divise del nuovo Team Abu Dhabi nato dalle spoglie di quello che è stato, fino alla scorsa stagione, il Team Lampre-Merida di Giuseppe Saronni.

L'annuncio durante la presentazione dell'Abu Dhabi Tour

L'annuncio della nuova sponsorizzazione da parte della compagnia aerea di Dubai attraverso finanziamenti elargiti dal governo dell'Emirato, viene dato durante la presentazione dell'evento ciclistico che partirà giovedi 23 febbraio e si concluderà domenica, proprio sulle strade dello stato mediorientale. Quella tra Fly Emirates, e il Team degli emirati, è una partnership estremamente importante per questa squadra che annovera corridori di primo livello nel suo organico; Rui Costa, Sasha Modulo e Diego Ulissi sono solo alcuni dei corridori di alto profilo nella squadra di Saronni.

Abu Dhabi Tour la corsa delle stelle

Intanto viene confermato l'elenco dei campioni che prenderanno parte alla corsa di quattro tappe nel deserto degli Emirati che servirà soprattutto come tappa di avvicinamento agli appuntamenti clou della stagione. La terza edizione dell'Abu Dhabi Tour è stata inserita nel calendario World Tour dal 2017 ed è stata spostata da ottobre a febbraio per motivi di programmazione dagli organizzatori dell'Abu Dhabi Sports Council e Rcs Sport. Molti saranno corridori specialisti dei grandi giri che garantiranno spettacolo.

Vincenzo Nibali, Fabio Aru e Nairo Quintana gli atleti più attesi

Ma saranno presenti anche Alberto Contador, Romain Bardet, Teejay Van Garderen, Bouke Mollema, Tom Dumoulin e Rafal Majka. Ci saranno molte possibilità di mettersi in luce anche per i velocisti. Tra le ruote veloci si daranno battaglia Marcel Kittel, Mark Cavendish, l'oro olimpico Elia Viviani, e Andrè Greipel, per uno spettacolo che si preannuncia molto spettacolare e avvincente.La corsa mediorientale sarà inoltre un ottimo antipasto per valutare la condizione delle squadre e lo stato mentale degli atleti.

Appuntamento dunque a giovedì 23 febbraio.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto