Voleva il ruota a ruota con Vettel, Lewis hamilton, e dopo la prima gara in Australia, la battaglia tra i due piloti si conferma anche in Cina. La seconda pole della stagione, a Shanghai, è ancora una volta del campione britannico che, ottenendo la sua 63^ pole in carriera, si porta a meno due dal suo idolo, Ayrton Senna. L'inglese ha chiuso il suo giro in 1’31”678.

Al secondo posto, in griglia, come in Australia, c’è ancora una volta la Ferrari di Sebastian Vettel, distaccato di 0,186 millesimi da Hamilton: il pilota tedesco è riuscito a stare davanti a Valtteri Bottas, terzo.

In quarta posizione, come a Melbourne, scatterà Kimi Raikkonen. Dalla quinta casella partirà Daniel Ricciardo, con una Red Bull che appare in difficoltà in questo inizio di campionato. Sesto Felipe Massa con la prima delle due Williams, e settimo tempo per il tedesco Nico Hulkenberg, autore di un’ottima qualifica con la Renault.

A chiudere la top ten troviamo Sergio Perez con la Force India (ottavo), Kvyat con la Toro Rosso (nono) e in decima posizione l’altro portacolori della Wiliams, Lance Stroll.

Per il resto, segnaliamo il 13° tempo di Alonso con la McLaren, la 15^ posizione del pilota italiano Antonio Giovinazzi con la Sauber, autore di un botto sul muro che si trova al rettilineo di partenza in Q2. In coda al gruppo, in 19^ posizione, c'è Max Verstappen, con la sua Red Bull ferma per un problema tecnico.

Domani, alle 8:00 del mattino, il via del Gran Premio di Cina che, secondo le previsioni meteo, si correrà sul bagnato.

Con una Mercedes che ha mostrato i muscoli rispetto alla gara inaugurale, e con la Ferrari che dimostra di essere performante anche a Shanghai, la battaglia in pista è assicurata.

È battaglia tra Mercedes e Ferrari

Già nelle prove libere la Ferrari, piazzando i suoi due piloti davanti a tutti nella classifica dei tempi, aveva dimostrato di essere competitiva, e che avrebbe provato a sfilare la pole ad Hamilton fino all’ultimo secondo.

In Q1 è stato Vettel a dominare, mentre in Q2 il miglior tempo è stato segnato da Raikkonen, davanti a Vettel e a Hamilton che, però, aveva ancora margine da sfruttare, e nel Q3 ha messo a segno il suo capolavoro

Le dichiarazioni dei primi tre piloti

Hamilton: "Speriamo di avere trovato l’assetto perfetto. Sono riuscito a tirare qualcosa in ogni sessione. Sono molto contento e grato per il lavoro che il team sta facendo per mantenere la lotta con la Ferrari.

Questa sfida con la Ferrari è entusiasmante e credo che sia l’essenza di questo sport. Spero di continuare a timbrare qualcosa di storico per questo team".

Vettel: "È stata una bella sessione, se fossi stato un pochino più veloce sarebbe stato meglio. Credo che la nostra macchina sia forte in qualunque condizione. Vediamo come sarà la gara domani, è prematuro parlarne".

Bottas: "È un peccato che Vettel sia riuscito a mettersi tra me e Hamilton.

La gara è domani e non è una brutta posizione. Ci aspettavamo una battaglia ravvicinata in pista e credo che si ripeterà anche domani".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto