La Formula 1 2017 si è aperta indubbiamente nel segno della Ferrari. Attualmente, dopo quattro Gran Premi, Sebastian Vettel è in vetta alla classifica piloti, mentre nel mondiale costruttori la scuderia di Maranello insegue Mercedes ad un solo punto di distacco. Aldilà dei numeri (che restano sempre e comunque insindacabili, soprattutto quando si arriverà al termine della stagione), finalmente i tifosi ferraristi sono tornati a gioire, vedendo il "cavallino rampante" non solo di nuovo competitivo, ma in grado di tenere testa e di mettere in difficoltà le "frecce d'argento", dominatrici assolute delle ultime annate.

A proposito di Mercedes, indubbiamente lo scontro diretto con Ferrari sta generando un po' di tensione all'interno del team di Stoccarda, e le recenti dichiarazioni di Niki Lauda sembrano destinate a lasciare il segno se non nell'immediato, probabilmente nel futuro. Come di consueto, l'ex pilota austriaco quando esprime il suo pensiero non è mai banale né scontato e, soprattutto, le sue parole hanno sempre dei destinatari ben precisi. Ecco perché le sue ultime affermazioni tutte in favore di Sebastian Vettel stanno facendo decisamente rumore nel Paddock.

Lauda sta con Vettel: "È un ragazzo incredibile"

Il presidente non esecutivo della Mercedes ha parlato dell'ottimo avvio di stagione di Sebastian Vettel e, nonostante si tratti del principale avversario della scuderia tedesca, non ha risparmiato elogi al quattro volte campione del mondo. Nello specifico, Niki Lauda ha affermato che, a suo parere, attualmente il pilota della Ferrari "è il migliore di tutti", aggiungendo che è anche un grande lavoratore, pronto a dare sempre il massimo per il suo team e a motivare tutti i suoi collaboratori.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Formula 1 Ferrari

Tenendo conto del positivo avvio di Formula 1 2017 avuto non solo dalla Ferrari, ma soprattutto da Sebastian Vettel, e in riferimento al Gran Premio di Russia, durante il quale Lewis Hamilton è risultato decisamente in affanno, chiudendo la gara con un anonimo quarto posto, le affermazioni di Lauda si prestano a diverse interpretazioni. Innanzitutto ricordiamo che il mercato piloti è già in fermento, poiché attualmente il fuoriclasse tedesco non ha ancora rinnovato il suo contratto in scadenza con la scuderia italiana, ed è inevitabile che rappresenti un top-driver appetibile per qualunque team, soprattutto per Mercedes.

Dunque, non è da escludere che con queste affermazioni pubbliche, il presidente delle "frecce d'argento" abbia voluto gettare una sorta di amo per tastare il terreno su un eventuale approdo di Vettel all'azienda di Stoccarda.

Come reagirà Hamilton?

Niki Lauda non ha mancato di sottolineare come, tra le grandi qualità di Sebastian Vettel, ci sia anche quella di farsi trovare sempre pronto a dare tutto se stesso per il suo team, e queste parole non sono da sottovalutare, soprattutto in relazione a Lewis Hamilton.

Il pilota britannico, infatti, spesso è finito sotto accusa per la sua vita un po' troppo "mondana" al di fuori del Circus, e pare che anche prima del Gran Premio di Russia si sia concesso qualche "distrazione" di troppo che avrebbe inficiato la sua resa in pista durante la gara.

A questo punto bisogna capire se le parole di elogio di Lauda al grande avversario Vettel siano state pronunciate per fare da sprone a Lewis Hamilton, pungolandolo nel suo orgoglio di campione per portarlo ad un pronto riscatto, oppure se avranno un effetto boomerang, alimentando la tensione tra il driver inglese e la Mercedes che, in caso di mancata vittoria del mondiale, non potrebbe escludere un addio al termine della stagione.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto