L’anno scorso i Cleveland Cavaliers arrivavano da 10 vittorie consecutive nei Playoff e la loro corsa da imbattuti si fermò proprio in Gara-3 delle scorse Finali della Eastern Conference. Stavolta non è stato così. LeBron James non lo ha permesso, con la sua partita da 35 punti, 8 rimbalzi e 7 assist ha guidato i Cavs al terzo successo consecutivo ai danni dei Toronto Raptors, ad una sola vittoria dallo “sweep” e dall’approdo in finale di Conference.

Il tabellone finale recitava 115-94 in favore della franchigia dell’Ohio. Come sempre però James non è stato solo ed ha potuto usufruire di un ottimo team di supporto formato da Kevin Love (16 punti e 13 rimbalzi), Kyrie Irving (16 punti) e dal preziosissimo apporto dalla panchina di Kyle Korver, 14 punti con 4/6 dalla lunga distanza per lui.

Il traguardo raggiunto da LeBron James

Abbiamo già parlato delle cifre messe a referto da LeBron James, ma ancora non abbiamo detto del raggiungimento per lui di un traguardo importante.

Il numero 23 dei Cavs ha chiuso Gara-3 con 9/16 al tiro, arrivando a quota 2.047 canestri segnati in carriera nella post-season e superando così al terzo posto di questa speciale classifica Shaquille O’Neal, rimasto fermo a 2.041. Vista l’assenza pesante di Kyle Lowry in questa Gara-3, out a causa di un infortunio alla caviglia sinistra subita nel corso del terzo quarto di Gara-2. Coach Casey mette tra i 5 partenti Cory Joseph, alla prima partenza in quintetto in 70 apparizioni nei Playoff.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Basket

Data l’assenza del 3 volte All-Star Lowry, DeMar DeRozan avrebbe dovuto dare qualcosa in più e così è stato. Il top player dei Raptors ha messo a referto una partita da 37 punti, il tutto inutile però. Non sono bastati nemmeno i 19 punti con 8 carambole di un ancora ottimo Jonas Valanciunas, oltre ai 13 punti di Norman Powell ed i 12 di Serge Ibaka. Eppure è mancato veramente poco a questi Raptors per portare a casa la partita.

Infatti a fine terzo periodo erano solamente due le lunghezze di ritardo, prima di sbagliare 10 dei primi 11 tiri tentati in avvio di quarto decisivo.

James è quindi salito in cattedra segnando 4 tiri liberi e a seguire una tripla per spingere i suoi Cavs a +17 sul 97-80. Game, set and match per il 3-0 degli ospiti. Altro pesantissimo problema per i padroni di casa, arriva dal tiro da tre punti. I Raptors chiudono la partita tirando 2/18 (11%), sbagliando le prime 12 conclusioni da dietro l’arco, soprattutto se confrontiamo queste cifre con quelle degli ospiti, capaci di tirare con oltre il 55% per un 13/23 totale.

Ora i Raptors dovranno riordinare le idee in vista di Gara-4, in programma domenica 7 alle ore 21.30 italiane.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto