La prima settimana del 2018 si è aperta alla grande per la tennista ucraina. A Brisbane ha ottenuto il titolo, bissando il successo della scorsa stagione. Un'iniezione di fiducia, in vista del primo Slam della stagione.

Agli Australian Open sarà una delle tenniste da tenere d'occhio

Il 2018 di #Elina Svitolina si è aperto con un successo, dopo una settimana perfetta. In Australia, la tennista ucraina è riuscita a conquistare il decimo titolo Wta della carriera. L'Australia le porta bene, visto che anche l'anno scorso in quel di Brisbane aveva alzato il trofeo. Un 2018 che si apre alla grande per lei, confermando la sua continua e prepotente ascesa nel tennis che conta.

Con la vittoria ottenuta in Australia, ha scavalcato in classifica Venus Williams. Attestandosi al quarto posto nel ranking Wta, una classifica che la dice lunga sulla sua continua crescita. Nel torneo vinto in Australia ha lasciato per strada un solo set. Concedendo le briciole alle avversarie, dimostrando un tennis aggressivo ed efficace sotto tutti i punti di vista.

Impressionante sopratutto la sua crescita a livello mentale, durante i match non lascia quasi mai spazio a cali di tensione. Un altro aspetto da sottolineare, è la crescita del suo servizio. Un servizio che le sta dando tante soddisfazioni, rispetto al passato riesce a ottenere molti punti direttamente alla battuta. Evitando scambi lunghi e sfiancanti. A Brisbane, la tennista ucraina ha vinto partite per niente semplici. Al primo turno è riuscita a far fuori la Suarez Navarro, con un secco 2 a 0.

In cui ha concesso le briciole all'avversaria, che di certo non era l'ultima arrivata. Al secondo turno ha battuto la promettente croata Ana Konjuh, anche qui un 2 a 0 comodo che lascia poco spazio a commenti. L'unica partita in cui ha faticato sono stati i quarti di finale. Fatica prevedibile, in quanto di fronte aveva una delle tenniste più forti al mondo. La britannica Johanna Konta, eliminata in rimonta dopo aver perso il primo set, con un sonoro 6-1. A quel punto è venuta fuori la reazione veemente della Svitolina, che ha vinto il secondo set al tie-break, per 8 punti a 6. Nel terzo set,sul 3-2 per la tennista ucraina, Konta si è ritirata per un problema fisico. La vittoria capolavoro è senza dubbio in semifinale. Contro Karolina Pliskova, battuta con un doppio 7-5, vittoria che dimostra la maturità definitiva acquisita dalla Svitolina. E infine la finale, dove ha demolito la tennista bielorussa Sasnovich. Una vittoria schiacciante, con appena 3 game concessi alla malcapitata avversaria.

Una settimana perfetta per la tennista ucraina, che dimostra ancora una volta tutte le sue potenzialità. La Svitolina vuole confermare la sua ascesa nel tennis che conta [VIDEO]

La tennista ucraina sarà una delle protagoniste agli Australian Open

Il 15 gennaio partirà il primo Slam della stagione. Proprio in Australia, la tennista ucraina sarà una delle outsider, che potrà dire la sua per la vittoria finale. Con l'assenza di Serena Williams e con una Sharapova che fatica a trovare la condizione giusta, la tennista di Odessa è da considerare una delle favorite. Vista la sua condizione attuale di forma, le avversarie farebbero bene a non sottovalutarla. Quest'anno, la Svitolina vuole confermare la sua grande ascesa nel tennis che conta. A partire proprio dagli Australian Open, dove vuole continuare a stupire. Magari alzando il primo Slam della carriera al cielo, un sogno non impossibile. #La Svitolina vince