La Juventus continua a tenere il passo della capolista Napoli e sale a 53 punti nella classifica della Serie A, a un solo punto di distanza dalla stessa squadra azzurra allenata da Maurizio Sarri. Lunedì 22 gennaio 2018, nel posticipo della 21/a giornata del campionato, i bianconeri hanno sconfitto il Genoa 1-0 mentre domenica il Napoli aveva vinto in trasferta contro l'Atalanta sempre 1 a 0, grazie al decisivo goal di Dries Martens al 65'. La prossima giornata del campionato vedrà la Juve affrontare il Chievo mentre il Napoli avrà a che fare con il Bologna, e si prospetta una nuova emozionante giornata del campionato.

Pubblicità

Il primo goal decisivo di Douglas Costa

La vittoria della Juventus contro il Genoa è stata resa possibile grazie al primo goal decisivo, come lo descrive un articolo del sito 'Goal.com', messo a segno dal centrocampista e attaccante di origini brasiliane Douglas Costa. L'episodio che ha segnato la partita è avvenuto al 16' del primo tempo e, stando a quanto riportato dall'ANSA, lo stesso giocatore bianconero si è dichiarato felice del suo importante contributo ai microfoni di Premium Sport e ha anche affermato che la Juve deve continuare ad andare avanti nella sua strada, senza stare a guardare quello che fanno le altre squadre.

Le pagelle della partita secondo Eurosport

Secondo la pagella stilata da Eurosport, il migliore in campo è stato indiscutibilmente il difensore del Genoa Armando Izzo e molto positiva è stata anche la prestazione della difesa juventina. Negativa invece la prestazione dell'attacco genoano, considerato praticamente 'inesistente', e voto negativo anche per l'attaccante juventino Gonzalo Higuain e i genoani Spolli, Bertolacci, Rossettini e Taarabt. Male anche il portiere genoano Mattia Perin e ,al contrario, voto positivo per i difensori bianconeri Chiellini e Benatia.

Pubblicità

Sempre stando alla pagella stilata da Eurosport, il voto più basso della giornata è andato all'attaccante rossoblù Goran Pandev.

Per la Juve voto buono anche per il decisivo Douglas Costa e il centrocampista Matuidi, mentre hanno guadagnato la sufficienza piena Khedira, Lichtsteiner, Pjanic e Mandzukic. Inoltre, hanno guadagnato la sufficienza anche i genoani Rosi, Omeonga, Laxalt e Galabinov ed egualmente sufficienti sono stati valutati i due allenatori delle rispettive squadre, il genoano Davide Ballardini e il bianconero Massimiliano Allegri.