Lo #Sci Alpino italiano ha perso, per il momento, una delle sue punte di diamante, la ormai veterana Elena Fanchini. È in procinto di affrontare una dura battaglia, pochi giorni fa infatti ha dato annuncio tramite social di doversi fermare per un periodo, a causa di una neoplasia. Il 28 dicembre l'atleta originaria di Montecampione non si è sentita bene, sottoposta a esami ed accertamenti questi hanno rivelato la presenza di un tumore. Niente Olimpiade dunque, troppo vicino l'inizio a poche settimane dal debutto di #PyeongChang il 9 febbraio.

'Volevo smettere ma il tumore mi ha fatto cambiare idea'

L'idea di abbandonare il circo bianco era balenata nella testa di Elena ben prima della scoperta della malattia.

Dopo le Olimpiadi meditava ad un passo indietro. A 32 anni forse pensava di potersi ritirare dopo una carriera sicuramente positiva e appagante, ma ora le carte in tavola sono cambiate [VIDEO] ed Elena ha trovato nuova forza e nuovi stimoli. Alla Gazzetta infatti dichiara: 'Non posso lasciare così, sarò io a decidere tempi e modi. E io voglio che tutto finisca presto per sciare di nuovo'.

Il tumore ha messo Elena davanti a una nuova sfida, lei che ne ha già passate tante. La sua carriera è stata costellata da moltissimi incidenti e sfortune ma ha avuto sempre la forza di rialzarsi [VIDEO] e tornare in pista. La prossima tappa della Coppa del Mondo sarà proprio a Cortina, sulla mitica Le Tofane, a casa sua. Proprio su questa pista vinse nel 2015: 'Fu un giorno speciale, vincere in Italia, su una pista che amo.

Una giornata perfetta'.

Ha seguito da casa il trionfo della squadra azzurra nella discesa di domenica, una bellissima tripletta sul podio di Bad Kleinkirchheim in Austria. L'attenzione era tutta sua sorella Nadia, rientrata da poco da un bruttissimo incidente al braccio, ancora dolorante, ma ha avuto il coraggio di lasciarsi andare conquistando la terza posizione sul podio dietro a Brignone e Goggia.

Sicura e determinata Elena non teme il futuro e il percorso, sicuramente non facile che sta per intraprendere: 'Non ci penso ancora, ci saranno giorni in cui la paura, lo sconforto, arriveranno. Ma io prenderò tutto un passo alla volta, voglio che finisca al più presto per sciare di nuovo'. La forza nel suo cuore passa anche dalla vicinanza e dall'affetto di compagne di squadra, dalla Federazione tutta, dalle avversarie che le hanno riservato un pensiero e un saluto, ma anche dai tantissimi fan e supporter che le hanno scritto in queste ore, forza Elena! #Sport invernali