Nata nel 1984 e dal 1999 disegnata tra Emilia e Romagna, da giovedì 22 a domenica 25 marzo si disputerà la trentatreesima edizione della Settimana Internazionale Coppi e Bartali. Organizzata dal Gruppo Sportivo Emilia e valida anche come terza prova della Ciclismo Cup 2018, la breve corsa a tappe di quattro giorni in onore dei due più grandi campioni italiani di ciclismo, ha visto negli ultimi anni un notevole crescendo di consensi, anche delle grandi squadre con ben sette WorldTour presenti in questa edizione. Venticinque le squadre complessivamente al via, anche quest’anno da Gatteo con due semitappe.

Seguiranno due frazioni in linea con gli arrivi di Sogliano al Rubicone rimanendo sulla costa adriatica il secondo giorno e, dopo aver attraversare gli Appennini, Crevalcore nella terza tappa. Gran finale domenica con la grande novità 2018: una cronometro individuale di 12,5 chilometri in salita nel territorio di Sassuolo con partenza da Fiorano Modenese ed arrivo al Castello di Montegibbio. Qui si deciderà la Coppi e Bartali.

La Settimana Coppi e Bartali verrà trasmessa quotidianamente in differita tv dalle 17.30 su Rai Sport.

Coppi e Bartali 2018, le quattro tappe

Si comincia giovedì con le due semitappe a Gatteo, al mattino 97 km in linea attraversando le strade dell’Unione dei Comuni del Rubicone, e l’ormai tradizionale cronometro a squadre nel pomeriggio, di 13,3 km a Gatteo a Mare. Partirà invece da Riccione la seconda tappa, di 130 km fino a Sogliano al Rubicone, una frazione breve ma impegnativa con numerosi strappi come Verucchio e Torriana e soprattutto la salita nel circuito finale, da ripetere tre volte, di Ville di Monte Tiffi, 4 km di ascesa al 7% con un breve tratto che si arrampica fino 16%.

Partenza e arrivo a Crevalcore (171 Km ) nella terza tappa in programma sabato 24 marzo. Dopo un tratto di circa 40 km in linea la prova è caratterizzata da un circuito finale di 13 km da ripetere dieci volte su strade lisce come biliardi per velocisti in azione.

Cronoscalata inedita al Castello di Montegibbio

Con la novità assoluta di una cronoscalata individuale introdotta dagli organizzatori per rendere ancora più avvincente la competizione, domenica 25 marzo, la quarta e ultima tappa della corsa sarà quella che deciderà il vincitore della Coppi e Bartali di quest’anno.

Complessivamente 12,5 chilometri con partenza da Fiorano Modenese e arrivo al Castello di Montegibbio. Solo pochi metri sono in piano e nel finale di percorso gli ultimi 300 metri che arrivano al 12% potrebbero stravolgere tutte le gerarchie di classifica generale al momento stabilite. La passata edizione vinse il francese Lilian Calmejane. Con due trionfi ciascuno il record di vittorie appartiene a Moreno Argentin e Damiano Cunego.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!