Appena archiviato il Giro d’Italia [VIDEO] il Ciclismo professionistico è già pronto per un nuovo blocco di corse. Giugno è un mese di passaggio tra il Giro e il Tour de France, e le gare di questo periodo sono soprattutto un approccio verso il grande evento francese. Delfinato e Svizzera sono le due classiche corse di avvicinamento al Tour, con quest’anno una suddivisione più equilibrata dei campioni tra le due gare. L’altro appuntamento clou di giugno è con i Campionati nazionali, che in Italia si svolgeranno a Darfo Boario Terme.

Ciclismo, dal Delfinato la rincorsa al Tour

Il mese di giugno inizia a gran ritmo con il via del Criterium del Delfinato, a cui nelle ultime tappe si sovrapporrà l’inizio del Giro di Svizzera. Il Delfinato, che scatta domenica 3 giugno con un cronoprologo, avrà al via anche quest’anno tanti corridori che poi punteranno alla classifica generale del Tour, ma rispetto alle ultime stagioni non sarà di livello superiore rispetto al Giro di Svizzera.

Stavolta diversi big hanno preferito la corsa elvetica rispetto a quella francese, forse per via di un percorso fin troppo impegnativo al Delfinato.

In Francia vedremo comunque Nibali, [VIDEO] Bardet, Thomas, Bernal, Kwiatkowski, Daniel Martin, Barguil, Jungels, Alaphilippe, Zakarin, Adam Yates e l’emergente Marc Soler. Si parte domenica 3 giugno con un percorso davvero impegnativo che prevede ben quattro arrivi in salita consecutivi nelle ultime quattro giornate.

Il Giro di Svizzera ha attirato quest’anno di versi nomi forti tra i pretendenti al podio del Tour. La Movistar porterà sia Quintana che Landa e Valverde, ma ci saranno anche Porte, Fuglsang, Mollema e Kruijswijk.

Tra velocisti e uomini da classiche il livello sarà altissimo con la presenza di Sagan, Van Avermaet, Greipel, Matthews, Degenkolb, Demare, Kristoff e Gaviria. Il Giro di Svizzera scatta sabato 9 giugno con una cronosquadre per concludersi il 17. A fare la classifica saranno soprattutto gli arrivi in salita di Leukerbad e Arosa e la crono finale di Bellinzona.

Tra le altre corse interessanti di giugno segnaliamo il Gp di Lugano di domenica 3, con tutte le squadre italiane Professional al via, la Rund um Koln del 10 in cui è previsto il rientro di Kittel, e il Giro di Slovenia dal 13. Vedremo anche il debutto della Adriatica Ionica Race, dal 20 al 24, che prevede anche un arrivo sul Passo Giau.

A fine mese poi si terranno i Campionati nazionali. Fabio Aru rimetterà in palio la sua maglia tricolore a Darfo Boario Terme, su un circuito simile a quello sul quale due anni fa vinse Nizzolo.

Da ricordare anche al di là delle corse del ciclismo professionistico si svolge in questo mese di giugno anche il Giro d’Italia under 23, dal 7 al 16.

Ecco le corse di ciclismo di giugno con i canali tv che le trasmetteranno.

  • 30 maggio – 3 giugno Giro del Lussemburgo
  • 31 maggio – 3 giugno Boucles de la Mayenne
  • 1-3 Hammer Limburg
  • 2 Market Heistse Pijl
  • 3 Gp Lugano
  • 3-10 Criterium del Delfinato (RAI e Eurosport)
  • 7 Gp Canton d’Argovie
  • 7-16 Giro d’Italia under 23 (RAI)
  • 9-17 Giro di Svizzera (Eurosport)
  • 10 Rund um Koln
  • 10 Ronde van Limburg
  • 13-17 Giro di Slovenia
  • 14-17 Route d’Occitanie
  • 15 Dwars door het Hageland – Aarschot
  • 16 Tour of Fyen
  • 17 Elfstedenronde
  • 17 Gp Horsens Posten
  • 19 Halle Ingooigem
  • 20-14 Adriatica Ionica Race
  • 24 Paris – Chauny
  • 30 Campionato Italiano (RAI).