Il Giro d'Italia 2018 parte da Gerusalemme il 4 maggio. La prima tappa della corsa rosa, così come le successive due, si correrà dunque in terra d'Israele e già la prima frazione, nonostante sia corta, potrebbe darci delle buoni indicazioni sui favoriti di questa edizione. Prima della vigilia i pronostici danno come indiziati per la vittoria finale Dumoulin e Froome, ma ci sono una lunga lista di corridori pronti a inserirsi nella lotta per il trionfo finale, tra cui anche l'italiano Fabio Aru. Cosa ci aspetta nella prima tappa del Giro 2018? Proviamo a dare un'occhiata all'altimetria della Gerusalemme-Gerusalemme del 4 maggio.

La prima tappa del Giro

Come detto la prima frazione di questa edizione della corsa rosa si correrà tutta a Gerusalemme, su un circuito cittadino di 9,7 chilometri. Ci sarà poca strada insomma da percorrere per quella che sarà una cronometro individuale. Tutti i ciclisti al via, dunque, uno alla volta, dovranno dare il massimo per non perdere secondi preziosi. Nonostante questa frazione sia brevissima, non mancano di certo le insidie.

Il percorso infatti è molto ondulato, ci sono diverse curve da affrontare e questo metterà senz'altro più in difficoltà i non specialisti delle corse contro il tempo. Si parte da King David St. e iniziano i vari saliscendi. Il rilevamento cronometrico intermedio di questa prima tappa del Giro è posto a Derech Ruppin, dopo 5,1 chilometri. Poi ancora saliscendi fino al traguardo, con grande attenzione ad un finale che prevede uno strappo abbastanza duro.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Ciclismo

Specie gli ultimi cento metri hanno infatti una pendenza che si aggira intorno al 9%

Chi vincerà la prima tappa?

Quando si corre una cronometro individuale i favoriti per la vittoria sono sempre loro, gli specialisti di questa disciplina. Corridori che sono abituati a correre con la stessa velocità e intensità per tutti i chilometri previsti. Sia Dumoulin che Froome sono due ottimi cronoman e dunque sono sicuramente nel novero dei favoriti della vigilia.

Ma attenzione a qualche altro nome a sorpresa. C'è tanta curiosità per sapere chi sarà la prima maglia rosa della corsa a tappe italiana. La seconda tappa è prevista ovviamente il giorno successivo, giorno 5 maggio, e porterà il gruppo da Haifa a Tel Aviv. Saranno 167 i chilometri da percorrere, praticamente tutti in pianura. Una buona occasione per i velocisti di agguantare una vittoria prestigiosa.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto