A due settimane di distanza dal Gran Premio di Silverstone (annullato per maltempo), la MotoGP torna in pista a Misano. Proprio in queste ore, intanto, è arrivata l'ufficialità del prolungamento del contratto tra la Dorna e il circuito della Riviera di Rimini fino al 2021.

Come da consuetudine, il giovedì i piloti sono stati convocati per prendere parte alla conferenza stampa di presentazione, alla quale sono intervenuti Dovizioso, Rossi, Marquez, Lorenzo, Iannone e Bagnaia.

Rossi: "Misano è la gara più importante della stagione"

Dopo aver saltato l'edizione dello scorso anno in seguito ad un infortunio a tibia e perone, Valentino Rossi è pronto a regalare emozioni ai suoi tifosi in quest'edizione del Gran Premio di Misano, appuntamento di casa per il campione pesarese: "Sono contento di tornare qui, insieme al Mugello la considero la gara più importante della stagione e la più speciale.

L'anno scorso è stato un grande peccato non gareggiare per l'infortunio della settimana prima".

La settimana scorsa, la Yamaha è stata protagonista di un test ad Aragon, ma è presto per dire se in Spagna l'azienda dei "Tre Diapason" abbia trovato le risposte giuste agli ormai annosi problemi di elettronica: "Il test di Aragon è stato importante - ha affermato Rossi - ma dobbiamo vedere nel weekend di gara, con gli altri piloti, per capire il nostro livello".

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Moto GP

La mancata stretta di mano con Marquez

Il momento topico della conferenza stampa si è avuto quando un giornalista ha chiesto a Valentino Rossi cosa ne pensasse dell'intervista rilasciata da Marquez a Sky, nella quale il centauro della Honda ha manifestato la sua volontà di chiarire i rapporti con il campione italiano. Quest'ultimo, nel definire "strane" le parole del collega, ha replicato: "Tra di noi non c'è nessun problema, per me le cose vanno bene".

Tuttavia, quando Marquez gli ha teso la mano, il "Dottore" si è rifiutato di stringerla, rispondendo: "Non c'è bisogno di stringere la mano a Marquez, per me va bene così".

Marquez: "L'obiettivo è aumentare il vantaggio"

Ospite in settimana del Papa insieme a Petrucci, Miller, Pedrosa e Iannone, Marc Marquez si è detto emozionato ed entusiasta in seguito all'incontro con il Pontefice: "È stata un'esperienza grandiosa, molto positiva".

In merito alla gara, invece, il campione del mondo in carica ha detto: "L'obiettivo è sempre quello di aumentare il vantaggio ed essere competitivi. La Ducati ha fatto dei test due settimane fa, e forse all'inizio magari noi saremo più lontani". Infine, in merito all'annullamento del Gran Premio a Silverstone, il fuoriclasse spagnolo si è detto d'accordo con la decisione di cancellare la competizione, affermando che gli organizzatori della corsa devono provvedere al più presto a riasfaltare bene il circuito, giacché in Inghilterra non è poi così strano che piova.

Lorenzo: "Misano è una delle mie piste preferite"

Jorge Lorenzo, in sala stampa, non ha nascosto di gradire particolarmente il circuito di Misano, ritenendo che dopo i test effettuati in pista, la Ducati possa essere molto competitiva in vista della gara. Intervenuto anche lui sull'annullamento del Gran Premio d'Inghilterra, il pilota maiorchino ha affermato che se si fosse corso in quelle condizioni: "sarebbe potuto accadere qualsiasi cosa, cadere e perdere tanti punti". Infine, sulla sfida mondiale, l'ex Yamaha ha affermato che in questo momento in Ducati non bisogna pensare a vincere il titolo, ma a "migliorare passo dopo passo".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto