La partita chiave giocatasi nella notte a Milwaukee tra Bucks e Rockets era decisiva non solo per il piazzamento in classifica, ma anche per chi vincerà il titolo di Mvp della Regular Season. James Harden da una parte e Giannis Antetokoumpo dall'altra: 'The Beard' sta giocando con medie stratosferiche, il greco-nigeriano ha condotto i suoi a un sorprendente record di vittorie in questa stagione, consegnando ai Bucks il primato assoluto nella lega.

Con la vittoria di Milwaukee di questa notte, 'The Greek Freak' conferma la sua pole position nella corsa al titolo di Mvp, trascinando i Bucks nella loro 56esima vittoria: per Antetokoumpo 19 punti e 14 rimbalzi, mentre James Harden ha realizzato 23 punti, 10 rimbalzi e 7 assist. A determinare l'esisto della sfida, naturalmente, non sono state soltanto le prestazioni delle due stelle: coach Budenholzer ha disposto meglio i Bucks in difesa costringendo 'The Beard' a tiri da tre forzati.

Poteva significare anche che Harden giocasse una gara da 50 punti, come è già accaduto durante questa Regular Season, ma non è stata per lui una serata di queste: 1 su 9 da tre, recita una spietata boxscore. Non solo per 'The Beard', ma anche per Eric Gordon (0 su 7 dal campo finale) e PJ Tucker (1 su 9 dal campo, nonostante la buona prestazione difensiva contro Antetokoumpo), 108-94 Bucks che tirano con il 44,7% contro il 36% dei Rockets. Non solo Antetokoumpo batte Harden, ma soprattutto, forse, Budenholzer batte D'Antoni.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Basket

Derby della Florida: Orlando scavalca Miami e aggancia la zona Playoff

L'altro big match della notte riguardava la zona più bassa della classifica della Eastern Conference: Orlando Magic e Miami Heat si giocavano, con questo scontro diretto, l'ottavo posto valido per l'entrata ai Playoff, difeso finora da Miami. Come sempre è Nikola Vucevic a fare la differenza sotto canestro, anche al cospetto di Whiteside e Adebayo: 24 punti e 16 rimbalzi per il centro montenegrino, per Miami non bastano Wade, Richardson e Waiters.

Con questa vittoria, i Magic si portano ottavi a 0.493 contro lo 0.486 di Miami - e lo 0.473 di Charlotte subito sotto, dopo la vittoria di questa notte contro i San Antonio Spurs. Ritrovano la vittoria i Celtics, che senza Kyrie Irving si affidano a Jayson Tatum, Al Horford e Marcus Smart: 116 a 106 finale contro i Cleveland Cavaliers.

Denver e Golden State di nuovo parimerito

Al settimo posto in Eastern Conference scivola Detroit, che perde di tre punti contro i Nuggets - specialisti delle vittorie nel punto a punto.

Ora Denver torna a 0.685 e si riporta prima a pari merito con i Warriors nella Western Conference. Lo stop di Houston a Milwaukee significa inoltre il terzo posto per Portland, nonostante la brutta notizia dell'infortunio di Jusuf Nurkic. I Rockets sono momentaneamente quarti, dietro i Blazers e davanti ai Clippers che conquistano l'undicesima vittoria sulle ultime 12 partite: doppia doppia per Gallinari che mette a referto 25 punti e 10 rimbalzi.

Torna sul parquet anche LeBron James, portando i Lakers a un successo contro Washington che è solo simbolico, perché i gialloviola sono ormai matematicamente fuori dai Playoff.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto