In campo Warriors e Nuggets nella notte Nba del 22 marzo, entrambe giocavano per la corsa al primo posto. I campioni in carica, in un match non semplice contro gli Indiana Pacers, hanno centrato l'obiettivo portandosi a 49 vittorie, mentre Denver ha trovato a Washington la sua quarantottesima vittoria. Ora, sia Denver che Golden State sono a 22 sconfitte, resta dunque uno scarto minimo nella contesa per il primo posto nella Western Conference.

Nel match di oggi, percentuali poco brillanti per Indiana, mentre Golden State, molto più in serata, chiude intorno al 50% e distribuisce tiri e punti meglio del solito: in doppia cifra Durant, Curry, Thomspon, Green e anche il rientrante DeMarcus Cousins. 9 minuti sul parquet per Andrew Bogut, tornato dall'Australia pochi giorni fa in vista della post-season: tiro ancora da migliorare, ma 7 rimbalzi in 9 minuti sono esattamente quello che coach Steve Kerr si aspetta da lui.

I Nuggets giocano a Washington un match da record: mentre i Wizards si affidano al solito Bradley Beal (che segna 25 punti), Denver manda in doppia cifra (tra i 10 e i 15 punti) tutti i giocatori entrati in campo, fatta eccezione per Mason Plumbee che però cattura 11 rimbalzi. Con un gioco di squadra così, i Playoff si preannunciano complessi e entusiasmanti.

Hornets e Kings continuano a inseguire

Altre due vittorie importanti nei match di questa notte: quella degli Charlotte Hornets contro i Minnesota Timberwolves, e quella dei Sacramento Kings contro i Dallas Mavericks.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Basket

Charlotte e Sacramento sono entrambe al disperato inseguimento dell'ottavo posto, una a est e l'altra a ovest. A guidare Charlotte è Kemba Walker che, con i suoi 31 punti, consegna il successo agli Hornets contro i T-Wolves di Karl-Anthony Towns (che segna 21 punti e prende 16 rimbalzi). I Kings vincono di misura sui Mavericks con un'ottima prestazione, ancora, di Marvin Bagley III (22 punti) e Buddy Hield (che ne segna 29).

Per Dallas pesa un Luka Doncic meno in serata del solito che abbassa le percentuali al tiro. Sacramento ringrazia e approfitta della sconfitta degli Utah Jazz ad Atlanta, continuando a sognare i Playoff. La sconfitta del team di Snyder, di misura, comporta una nuova strana situazione negli ultimi quattro posti della Western Conference: ora Utah Jazz, Oklahoma City Thunder, San Antonio Spurs e Los Angeles Clippers sono tutte a pari merito a 0.583.

Vittoria infine anche per i Detroit Pistons a Phoenix, che vale la conferma al sesto posto nella Eastern Conference.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto