Le prime tappe del Tour de France sono sempre state caratterizzate da cadute ed incidenti a ripetizione. Anche con un numero ridotto di corridori, passati dalla scorsa edizione da 198 a 176, il trend non è cambiato molto. La voglia di lasciare un segno nella corsa più importante del mondo, il nervosismo, la lotta per tenere le prime posizioni, ma anche semplicemente qualche attimo di distrazione hanno provocato anche quest’anno tante cadute. Una di queste ha coinvolto i due atleti della Cofidis, il francese Pierre Luc Perichon e l’eritreo Natnael Berhane.

Il volo di Perichon, che ha poi causato la caduta del compagno, è stato ripreso dalle telecamere di Velon che hanno mostrato quanto sia complicata la vita in mezzo al gruppo.

Lo spettacolo dei video di Velon

Velon è un’associazione formata da molte squadre professionistiche che si è posta l’obiettivo di rendere il Ciclismo più spettacolare, avvicinare alle corse un pubblico sempre più ampio e aprire nuove forme di guadagno per i team, ora unicamente sorretti dai finanziamenti degli sponsor. Una delle attività principali di Velon è la realizzazione dei video registrati dalle mini telecamere montate sulle biciclette dei corridori. Le immagini catturate in mezzo al gruppo vengono poi divulgate sui social network dando un’idea più chiara di cosa significhi pedalare a questi livelli, sui pericoli e le insidie che spesso sfuggono alle dirette televisive.

Il Tour de France si sta rivelando come sempre una fucina di situazioni particolari e quello che è accaduto a Pierre Luc Perichon e Natnael Berhane nella quarta tappa, vinta ieri da Elia Viviani, ne è un chiaro esempio.

Brutto incidente a Perichon

Le immagini diffuse da Velon sono state registrate dalla telecamera montata sulla bici di Berhane, corridore eritreo della Cofidis.

In un tratto pianeggiante i corridori segnalano uno spartitraffico e il gruppo inizia ad aprirsi passando a sinistra e a destra del pericolo senza problemi. Subito dopo però un nuovo spartitraffico più piccolo non è stato ben individuato da Pierre Luc Perichon.

Il francese è stato probabilmente tratto in inganno da un altro corridore che è passato repentinamente da sinistra a destra e ha centrato in pieno questo dissuasore volando con la sua bicicletta.

Perichon è atterrato di schiena e la sua bici è finita in mezzo alla strada mentre passava Berhane, che non ha potuto evitarla ed è caduto a sua volta. Per fortuna lo spettacolare incidente si è risolto senza danni particolarmente seri. Entrambi i corridori sono riusciti a ripartire ed hanno concluso la tappa. Per loro non ci sono state fratture, ma solo qualche livido che non gli ha impedito di ripartire stamane per la quinta tappa del Tour de France.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!