I Mondiali di atletica 2019 avranno come simbolo i volti di Sifan Hassan, Christian Coleman e Noah Lyles, tre straordinari atleti che ieri sera hanno conquistato il secondo titolo iridato. Per la Hassan uno storico primato, è infatti la prima mezzofondista ad aver conquistato nella stessa edizione dei campionati del mondo due medaglie d'oro sui 10.000 e sui 1.500 metri, quest'ultima ottenuta ieri sera dominando letteralmente la finale con il tempo di 3'51"95, nuovo record dei campionati mondiali.

La spettacolare atleta olandese ha prevalso al traguardo davanti alla keniana Faith Kipyegon ed all'etiope Gudaf Tsegay. Per Coleman e Lyles, già iridati sui 100 e 200 metri, è arrivato il titolo nella staffetta 4x100 insieme ai compagni di squadra del Team USA Justin Gatlin e Michael Rodgers con il tempo complessivo di 37"10, davanti al Regno Unito (Gemili, Hughes, Kilty e Mitchell-Blake) ed al Giappone (Tada, Shiraishi, Kiryu e Sani Brown).

Bis mondiale nella 4x100 donne anche per la campionessa dei 100 metri Shelly-Ann Fraser-Pryce, atleta di punta del Team Giamaica (Natalliah Whyte, Jonielle Smith e Schericka Jackson le altre velociste) che ha vinto l'oro con il tempo di 41"44 davanti al Regno Unito (Philip, Asher-Smith, Nelson e Neita) ed agli USA (Bryant, Daniels, Akinosun e Parker). Ieri, inoltre, si assegnava l'oro sui 5.000 metri femminili, caratterizzati dalla doppietta keniana con Hellen Obiri che ha tagliato per prima il traguardo con il tempo di 14'26"72, nuovo record dei campionati mondiali, davanti alla connazionale Margaret Chelimo Kipkemboi ed alla tedesca Konstanze Klosterhalfen.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Sport Invernali

Incredibile la finale del lancio del peso maschile con il neozelandese Tomas Walsh in testa fino all'ultimo tentativo che, alla fine, si è dovuto accontentare del bronzo. Il titolo mondiale è andato allo statunitense Joe Kovacs che ha scagliato l'attrezzo a 22.91, un centimentro in più del connazionale Ryan Crouser ed entrambi hanno ottenuto la misura nel turno conclusivo di lanci. Nell'ultimo atto del salto triplo femminile si è assistito allo show della pirotecnica venezuelana Yulimar Rojas che è andata vicina al primato del mondo con la misura di 15.37 metri, vincendo il titolo in maniera autoritaria ed incontrastata, mentre l'argento è andato alla giamaicana Shanieka Ricketts ed il bronzo alla veterana colombiana Caterine Ibarguen.

Infine la maratona maschile con il dominio netto degli atleti africani: vittoria dell'etiope Lelisa Desisa con il tempo di 2h10’40” davanti al connazionale Mosinet Geremew ed al keniano Amos Kipruto.

Gli ultimi titoli iridati in palio

Stasera a Doha si assegnano gli ultimi sette titoli mondiali ancora in palio ad iniziare dal salto in lungo femminile. Qui la favorita sembra la tedesca Malaika Mihambo che dovrà guardarsi soprattutto dalla nigeriana Ese Brume e dalla romena Alina Rotaru.

Attenzione anche alla bielorussa Nastassia Mironchyk-Ivanova, all'australiana Brooke Stratton ed alla britannica Shara Proctor, tutte lunghiste con un personale oltre i 7 metri. A seguire la finale dei 1.500 maschili dove la parte del leone potrebbe spettare al keniano Timothy Cheruiyot con il norvegese Jakob Ingebrigtsen, l'algerino Taoufik Makhloufi ed il polacco Marcil Lewandowski che sembrano in grado di insidiarlo.

Nell'ultimo atto del giavellotto maschile, invece, sembrano favoriti l'estone Magnus Kirt ed il tedesco Johannes Vetter che sono gli unici, in questa stagione, ad aver scagliato l'attrezzo oltre i 90 metri. Alle 19 ora italiana via alla finale dei 10.000 maschili con il nostro Yemaneberhan Crippa, sarà comunque difficile contrastare gli etiopi Hagos Gebrhiwet, Andamlak Belihu e Yomif Kejelcha ed il keniano Rhonex Kipruto. I tifosi italiani sperano inoltre di vedere Luminosa Bogliolo in finale dei 100 ostacoli, la nostra portacolori ha vinto la sua batteria ed affronterà le semifinali, nel suo turno di gara anche una delle favorite, la statunitense Kendra Harrison. L'altra grande pretendente al titolo iridato è la giamaicana Danielle Williams. Infine le due staffette 4x400 con il Team USA certamente favorito sia in campo femminile che maschile, in quest'ultimo caso attendiamo con ansia la prestazione della squadra italiana che in batteria è giunta terza dietro statunitensi e colombiani: nei muscoli di Edoardo Scotti, Vladimir Aceti, Matteo Galvan e Davide Re la chance conclusiva, difficile ma non impossibile, di aggiungere una medaglia ad un bottino italiano che resta comunque molto magro.

Il programma completo e gli italiani in gara

  • 18.00 100 ostacoli F semifinali (Bogliolo)
  • 18.15 Lungo F Finale
  • 18.40 1500 M Finale
  • 18.55 Giavellotto M Finale
  • 19.00 10000 M Finale (Crippa)
  • 19.50 100 ostacoli F Finale (eventuale Bogliolo)
  • 20.15 4x400 F Finale
  • 20.30 4x400 M Finale (Italia)

Diretta televisiva dalle 18 alle 21 su Raisport Hd, canale 57, e Raisport Sd, canale 58. Live streaming sul sito raiplay.it.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto