È un torneo-esibizione soltanto perché non fa parte del circuito ufficiale, ma se si tratta semplicemente di un antipasto (o digestivo, se preferite, dopo l'abbuffata della stagione appena conclusa) della next season, è piuttosto ghiotto. Stefanos Tsitsipas si è confermato in gran spolvero al Mubadala World Tennis Championship che è iniziato oggi ad Abu Dhabi. Era certamente suo il match più interessante contro Andrey Rublev che, nel corso del 2019, ha mostrato un'indubbia crescita sia in termini tecnici che di personalità (come dimenticare la sua vittoria su Roger Federer a Cincinnati, ndr).

Ma il talento cristallino del greco ha avuto la meglio. Tsitsipas è più o meno lo stesso giocatore che ha trionfato alle Atp Finals e sebbene in Medio Oriente sia in palio solo la gloria (oltre ad un cospicuo montepremi), Stefanos ha ''fame'' ed inizia a sentire ''profumi'' australiani visto che il mese prossimo si disputerà a Melbourne il primo Slam di stagione ed è quello dove lo scorso gennaio raggiunse le semifinali. Intanto è semifinale anche ad Abu Dhabi (certamente meno sudata) ed è di quelle che mettono ancora più appetito considerato che l'avversario sarà Novak Djokovic.

Quarti senza storia

Tsitsipas ha impiegato poco più di un'ora per far fuori Rublev in due set, 6-3 6-4 lo score in favore del greco che non è mai stato messo in discussione. Poche alternative per il russo, a parte il suo ''martellamento'' da fondocampo ed è sinceramente poco per opporsi a Stefanos quando quest'ultimo riesce a giocare il suo tennis tecnico ed elegante. Un po' più viva l'altra gara dei quarti che vedeva in campo Karen Khachanov e Hyeon Chung con l'animosità del sudcoreano che ha tenuto in equilibrio il primo parziale, chiuso al tie-break dal 23enne moscovita che ha poi vinto il secondo con il punteggio di 6-4.

Per lui adesso c'è il numero uno del mondo, Rafa Nadal. Nel pomeriggio di oggi si è inoltre giocata l'unica sfida al femminile del torneo in cui Maria Sharapova ha battuto Ajla Tomljanovic con lo score di 6-4 7-5.

Il programma delle semifinali

Il programma di venerdì 20 dicembre si apre con la finale per il 5° posto alle ore 12 italiane che vedrà in campo Rublev e Chung. Poi il piatto forte, alle ore 14 circa, la prima semifinale tra Djokovic e Tsitsipas: il bilancio tra i due è in perfetta parità con quattro match e due vittorie a testa.

L'ultima circostanza in cui si sono affrontati è stato al Masters di Parigi-Bercy, un quarto di finale vinto senza problemi dal serbo con lo score di 6-1 6-2. In precedenza Tsitsipas lo aveva eliminato in tre set nei quarti di finale di Shanghai. A seguire la sfida tra Nadal e Khachanov e qui i precedenti parlano tutti spagnolo con Rafa che conduce 7-0.

Segui la pagina Tennis
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!