Un clamoroso fuori programma ha condizionato il Druivencross, la gara di ciclocross che si è tenuta domenica scorsa in Belgio. Alla conclusione del primo giro i primi corridori a passare sul traguardo si sono trovati davanti un cane che era sfuggito al padrone ed era riuscito ad intrufolarsi sul percorso di gara. Per fortuna dopo momenti di grande scompiglio, con qualche corridore costretto a fermarsi, l’episodio si è concluso senza particolari problemi: il cane è stato catturato e nessun atleta è caduto.

L’imprevisto al Druivencross

Quello che è successo nel Druivencross di domenica scorsa, una delle tantissime gare di ciclocross che si svolgono in Belgio in questo periodo, è certamente tra gli episodi più strani che si sono visti nel mondo del Ciclismo. Mentre i corridori stavano per concludere il primo giro della corsa, un cane è entrato sul tracciato dopo essere sfuggito al proprietario creando grande scompiglio.

I ciclisti si sono trovati l’animale sul rettilineo d’arrivo. Il cane si è messo a correre dietro ai corridori, che però sono riusciti ad evitarlo, alcuni con un po’ di difficoltà.

Qualche addetto al percorso ha cercato di intervenire, ma il cane non si è fatto acciuffare facilmente, continuando la sua caccia ai corridori. Finalmente la situazione si è risolta senza danni, con la cattura del cane che è stato riconsegnato alla proprietaria. Nessun corridore è caduto, anche se alcuni che sono stati inseguiti con particolare insistenza hanno perso tempo e posizioni preziose.

Van der Poel: ‘Un bellissimo cane’

La gara è stata poi vinta dal campionissimo Mathieu Van der Poel, che è tornato subito al successo dopo aver interrotto una lunga imbattibilità nella corsa disputata sabato a Ronse. Nel dopo gara il Campione del Mondo ha parlato anche di questo strano episodio. “Non avevo mai avuto un cane dietro di me durante una corsa” ha scherzato il corridore olandese, che ha due dalmata che porta spesso alle corse ed erano anche domenica al Druivencross.

Van der Poel ha spiegato di aver gestito questo imprevisto senza particolari problemi. “Lo abbiamo visto arrivare da molto lontano e quindi abbiamo potuto anticipare quello che avrebbe fatto. Era anche un bellissimo cane” ha raccontato il campione olandese.

Al di là di questo curioso episodio Van der Poel ha tratto ottimi riscontri da questa gara, in cui ha ritrovato buona brillantezza dopo le difficoltà avute a Ronse. “Mi son sentito molto meglio, era anche un percorso diverso che mi ha creato meno problemi alla schiena. Sono contento di poter vincere di nuovo” ha dichiarato il Campione del Mondo.

Al secondo posto si è classificato il giovane britannico Tom Pidcock davanti al belga Quinten Hermans.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!