Il tanto atteso "grande ritorno", di Conor McGregor nel mondo della UFC, a distanza di quasi due anni dall'ultimo incontro disputato, non ha di certo deluso le aspettative. Il fighter irlandese vince il main-event della UFC night 246 per ko tecnico dopo solamente 40 secondi.

L'incontro: McGregor vs Cerrone

Conor McGregor non è certamente il tipo di persona che sente la pressione. Ieri notte l'ha dimostrato per l'ennesima volta. Nonostante l'assenza prolungata dall'ottagono per quasi due anni, il fighter di Dublino è tornato nel mondo della UFC come meglio non poteva.

Tutti gli occhi erano puntati su di lui e non ha certamente deluso i suoi tifosi. Ha vinto il suo match contro una leggenda della UFC come Donald Cerrone, che nonostante la sua età (36 anni), è tutt'ora considerato uno dei fighter più temibili del roster.

Il match è iniziato con un McGregor subito all'attacco, che ha provato a colpire l'avversario con un gancio sinistro, schivato da Cerrone che però ha subito una brutta ginocchiata al volto da parte di McGregor. Da quel momento nel giro di pochi secondi l'atleta, anche conosciuto come the Notorious, ha messo a segno uno spettacolare high kick con il quale ha stordito ulteriormente l'atleta statunitense, che è finito al tappeto e si è chiuso a riccio per evitare la tempesta di pugni di McGregor.

Dopo alcuni secondi di rabbia furibonda di McGregor che continuava a colpire ripetutamente il Cowboy Cerrone, l'arbitro Herb Dean ha dichiarato la fine dell'incontro per ko tecnico. L'arena è scoppiata in un tripudio di gioia per il suo beniamino, che grazie a questa vittoria è riuscito a vincere in ben 3 categorie diverse di peso. Nonostante la vittoria schiacciante, McGregor si è congratulato con il Cowboy americano (che aveva sempre elogiato durante le presentazioni del match), per poi esultare sotto la bandiera irlandese come suo solito.

Il successo di McGregor

Questa vittoria è sicuramente una boccata d'aria fresca per McGregor che torna a vincere un'incontro ufficiale, dopo la grave sconfitta subita ai danni di Khabib, ormai due anni fa, e dopo la conseguente squalifica per la rissa avvenuta nell'immediato post-match. Nell'intervista con Joe Rogan, nel post-incontro, Conor ha voluto ringraziare i fan per averlo sostenuto nonostante questi due anni difficili, e ha promesso di tornare a vincire anche in questa categoria di peso.

Ora il suo score in UFC sale a 22-4 (22 vittorie e 4 sconfitte), e in molti ora vorrebbero vedere un rematch con Khabib per vedere se effetivamente, McGregor sia in grado di battere lo strapotere dell'atleta russo. Sui social i suoi fan sono tornati a dare la carica e ad inneggiare il suo ritorno come king delle MMA.

L'incontro è stato seguito da milioni di persone in tutto il mondo, e in Italia era un'escluisva della pay-tv DAZN. Si dice che McGregor abbia ricevuto quasi 80 milioni di dollari di compenso per questo incontro. Cifre che non stupiscono più ormai, data la fama mondiale del 31enne atleta iralndese.

Quale sarà il futuro di McGregor?

Come detto ora, grazie alla vittoria conquistata ieri notte alla T-Mobile Arena di Las Vegas (Nevada), Conor McGregor è tornato da protagonista e in molti vogliono capire quale sarà il prossimo passo per il fighter. La maggior parte delle persone vorrebbe vedere un rematch contro il russo Khabib, ma questo implicherebbe l'ennesimo cambio di categoria di peso, anche se Dana White (presidente della UFC), ha dichiarato che l'incontro è possibile.

Altrimenti dopo le parole dette ai microfoni del post-match l'intento di McGregor sarebbe quello di continuare e vincere in questa categoria di peso, quella che sarebbe la sua terza cintura, in tre categorie diverse.

Un record che nessuno detiene e che solo il "guerriero celtico", potrebbe essere in grado di battere. Quindi Conor McGregor "is back", e ora mettiamoci comodi e godiamoci questo splendido atleta, nel giorno del suo grande ritorno.

Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!