Una tegola per Roger Federer che è costretto a fermarsi per un infortunio ed il conseguente intervento chirurgico. E' stato lo stesso tennista svizzero, tramite i suoi canali social, a rendere noto ai suoi followers di essersi già sottoposto ad un intervento in artroscopia al ginocchio destro a causa del quale, pertanto, dovrà stare lontano dai campi da gioco per qualche mese. Questo significa saltare una serie di tornei, oltre alla stagione sulla terra rossa che comunque lo avrebbe visto in campo solo al Roland Garros dopo aver smentito le voci di una sua possibile presenza agli Internazionali d'Italia.

Ad ogni modo Roger non sarà nemmeno a Parigi, salterà il secondo Slam di stagione al quale era rientrato l'anno scorso dopo tre anni di assenza e tornerà a giocare giusto in tempo per i tornei sull'erba e, dunque, per quelli che saranno i suoi principali obiettivi stagionali: Wimbledon innanzitutto, ma anche i Giochi Olimpici di Tokyo ai quali il fuoriclasse elvetico tiene in maniera particolare.

L'annucio su Twitter

L'ultimo torneo che lo aveva visto in campo era stato per lui anche il primo del 2020, gli Australian Open dove Roger era riuscito a raggiungere le semifinali ed era stato poi eliminato da Novak Djokovic.

Nel corso dello Slam di Melbourne aveva accusato una serie di problemi fisici, venuti fuori in particolare nel match contro Tennys Sandgren, ma anche e soprattutto nella sfida che metteva in palio la finale persa contro l'attuale numero uno del mondo. "Il mio ginocchio destro mi ha dato qualche fastidio - fa sapere Federer in un tweet - speravo che il dolore andasse via da solo, ma dopo ulteriori esami ne abbiamo parlato con mio team ed ho deciso di sottopormi ad un'operazione in artroscopia in Svizzera, nel corso della giornata di ieri (19 febbraio, ndr)".

Federer salterà Dubai, Indian Wells, Bogotà, Miami e Parigi

Il campione svizzero fa inoltre sapere che, davvero, non c'era altra soluzione per il suo problema e che i dottori gli hanno confermato che era la cosa giusta da fare, oltre a manifestare fiducia per un suo completo e pronto recupero. Come già detto, Roger non sarà dunque al via della prossima edizione del Roland Garros, ma ovviamente salterà tutti i tornei che sono in calendario prima del prestigioso appuntamento francese, ovvero Dubai, Indian Wells, Bogotà (dove era in programma un'esibizione, ndr), Miami.

"Ringrazio tutti per il supporto - aggiunge - e non vedo l'ora di tornare a giocare, ci vediamo sull'erba". Per il numero 3 del ranking Atp, pertanto, un lungo stop che gli permetterà di recuperare completamente dall'infortunio, giusto in tempo per il 'suo' Wimbledon.

Segui la nostra pagina Facebook!