Nelle scorse ore era stata diffusa una notizia che aveva ''scaldato'' i cuori dei tifosi italiani di Roger Federer e di tutti gli appassionati di Tennis del Bel Paese in generale. Secondo l'indiscrezione di alcuni siti specializzati, ripresa anche da testate sportive mainstream, il fuoriclasse svizzero avrebbe preso parte alla prossima edizione degli Internazionali d'Italia. Nel pomeriggio del 13 febbraio, però, è arrivata la smentita. Nemmeno questa è ancora una posizione ufficiale, ma si tratta comunque di una fonte molto autorevole.

A specificare che, con ogni probabilità, la stagione di Fededer sul rosso si limiterà solo all'appuntamento principale in Francia è stato il suo biografo, Rene Stauffer.

La conferma su 'rumors non veritieri' arriva da Tony Godsick

Nel primo pomeriggio di oggi, dunque Rene Stauffer ha postato un tweet e c'è da considerarlo parecchio vicino alla verità dei fatti. "Ho appena avuto la conferma da Tony Godsick che non sono veri i rumors che dicono che Roger Federer giocherà a Roma e a Madrid. Sulla terra probabilmente soltanto il Roland Garros", cinguetta Stauffer che cita dunque la fonte più autorevole possibile.

Godsick, infatti, è l'agente del giocatore, il quale ha precisato che non ci saranno trasferte sulla terra in Spagna e Italia, almeno fino a nuovo ordine. Questo ovviamente lo aggiungiamo noi, perché anche lo scorso anno, in base al programma ufficiale di Federer pubblicato sul suo sito, non era prevista la presenza al Foro Italico.

L'ultima esperienza di Roger al Foro Italico

A pochi giorni dall'inizio del torneo 2019, però, fu il campione elvetico in persona a rendere noto che, al contrario, ci sarebbe stato e questo causò un vero proprio terremoto a livello organizzativo con i prezzi dei biglietti del torneo che, nei giorni in cui sarebbe stato in campo Roger, salirono vertiginosamente tanto da causare numerose proteste dei tifosi.

Fermo restando che l'intero svolgimento del Masters romano fu caratterizzato da polemiche infinite, quando un'intera giornata venne cancellata per la pioggia costringendo i tennisti ad un vero tour de force nel giorno successivo. Lo stesso Federer che nell'arco di poche ore affrontò Sousa e Coric, vincendo entrambi i confronti, si lamentò delle condizioni del Grandstand, ma anche altri suoi colleghi andarono su tutte le furie puntando il dito sull'organizzazione.

Il cammino del 20 volte vincitore di Slam si sarebbe poi interrotto nei quarti di finale in cui avrebbe annunciato il suo ritiro prima della prevista sfida contro Stefanos Tsitsipas. Ad ogni modo, considerati anche i Giochi Olimpici di Tokyo a cui tiene tantissimo, il suo calendario 2020 stilato lo scorso dicembre non dovrebbe cambiare.

Segui la pagina Tennis
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!