Se un anno fa Julian Alaphilippe era già riuscito a segnare tre vittorie ed era lanciatissimo verso una primavera di classiche sontuosa, stavolta il campione francese appare invece in grande difficoltà. Il corridore della Deceuninck Quickstep ha debuttato in Sudamerica ritirandosi alla Vuelta San Juan per un problema fisico e ripresentandosi poi al Tour Colombia dove si è fatto vedere solo in una tappa conclusa al terzo posto. Nello scorso weekend il vincitore dell’ultima Milano-Sanremo era particolarmente atteso al debutto stagionale in patria con il doppio impegno alla Faun Ardeche e alla Drome Classic dove però ha deluso profondamente.

Julian Alaphilippe: ‘Non sono al meglio’

Nella corsa di sabato, la Faun Ardeche, Julian Alaphilippe si è ritirato ed anche in quella di domenica, la Drome Classic, è apparso in grande difficoltà. Il campione francese ha fatto lavorare i compagni di squadra nelle fasi centrali della corsa, ma quando il gruppo ha iniziato a selezionarsi è scivolato nelle retrovie concludendo al 17° posto con oltre due minuti di ritardo dal vincitore Simon Clarke, che ha battuto in volata Warren Barguil e un convincente Vincenzo Nibali.

Alaphilippe non ha potuto nascondere che il suo attuale stato di forma è molto lontano da quello smagliante con cui vinceva e dava spettacolo in questo stesso periodo della scorsa stagione.

“Sono sfinito, la pioggia mi ha davvero demolito, non sono ancora al meglio”, ha ammesso il vincitore della Strade Bianche a L’Equipe.

A confermare le difficoltà che sta vivendo il corridore francese c’è anche un cambio di programma che servirà a fargli ritrovare un po’ di freschezza. In questi giorni Alaphilippe avrebbe dovuto effettuare delle ricognizioni sul percorso della Parigi Nizza, che scatta domenica prossima, ma ha deciso di annullare questo impegno.

“Faccio un passo indietro perché devo recuperare”, ha spiegato il corridore della Deceuninck Quickstep.

Bramati: ‘Julian è deluso’

Anche Davide Bramati, Ds della Deceuninck Quickstep, non ha potuto nascondere il momento non particolarmente felice che sta vivendo il suo campione. “Julian è deluso perché voleva vincere, ma quando è arrivata la pioggia le sue gambe sono diventare dure” ha commentato il tecnico italiano a proposito del risultato insoddisfacente ottenuto alla Drome Classic di domenica.

Bramati ha cercato però di spegnere le preoccupazioni in vista delle prime corse e degli appuntamenti con le classiche di primavera ormai così vicini. “Restiamo calmi, c’è un’altra settimana prima della Parigi-Nizza”, ha dichiarato il tecnico della squadra belga.

Il programma di Julian Alaphilippe prevede ora la Parigi Nizza, che inizia domenica 8 marzo, e le classiche del nord a partire dalla Dwars door Vlaanderen del 1° aprile. Il corridore francese non sarà invece al via della Strade Bianche e neanche della Milano-Sanremo, le due corse vinte nella passata stagione. Questo doppio forfait era stato già annunciato nelle scorse settimane e motivato con la volontà del corridore di misurarsi con le classiche sul pavè, soprattutto con il Giro delle Fiandre, senza sovraccaricarsi di impegni.

Segui la nostra pagina Facebook!