Mikaela Shiffrin potrebbe rientrare in gara in Coppa del Mondo di Sci alpino. Lo ha annunciato la stessa campionessa statunitense in un post su Instagram del 5 marzo. Nel suo messaggio, rivolto a tutti i suoi fan, la campionessa del Mondo in carica ha ringraziato i tifosi per esserle stati vicino in questi giorni difficili, dopo la morte del padre. Contestualmente ha annunciato che si presenterà ad Are, in Svezia, dove nel weekend del 12-14 marzo si correranno tre gare di Coppa del Mondo femminile, ma non è ancora certa di gareggiare.

Le parole della Shiffrin su Instagram

In particolare nel suo intervento video sui social, durato oltre 6 minuti, la sciatrice statunitense ha detto: "Sono riuscita ad allenarmi un po' nelle ultime settimane, è stato terapeutico andare in montagna, è stato come trovare un posto dove sentirmi più vicina a mio padre. Parto per la Scandinavia, ma non posso fare promesse, non so se sarò in grado di gareggiare quando sarà il momento e non mi pongo nemmeno obiettivi".

Precisando poi: "Spero solo di fare qualche buon passaggio, credo che mio padre ne sarebbe felice.

Se e quando tornerò a gareggiare vi prego di rispettare la mia privacy e quella della mia famiglia".

La morte del padre

Lo scorso 3 febbraio Mikaela Shiffrin aveva annunciato improvvisamente sui suoi social la morte improvvisa del padre Jeff, 65 anni, per un incidente domestico avvenuto tre giorni prima, dopo una caduta dal tetto della loro nuova casa in Colorado. La tragedia ha portato la campionessa statunitense a ritirarsi temporaneamente dalle gare, senza la certezza di quando sarebbe rientrata.

Le colleghe, tra cui la nostra Federica Brignone, attuale capolista della classifica mondiale, si sono unite ai fan di Mikaela nelle condoglianze e nell'augurio di un pronto ritorno in pista, come dichiarato qualche settimana fa a La Gazzetta dello Sport: "Mi spiace per la morte del padre, ho la fortuna di non sapere cosa si provi in questi casi, deve essere terribile. Le ho scritto un messaggio dopo qualche giorno, ho cercato di non essere invadente.

La aspetto".

Mikaela Shiffrin e la classifica di Coppa

Prima della tragedia del padre Jeff, Mikaela Shiffrin stava, come sempre, dominando la classifica di Coppa del Mondo di sci alpino femminile: dopo la gara del 2 febbraio di Sochi, in Russia, aveva 270 punti di vantaggio sulla seconda, la nostra Federica Brignone, con 1225 punti contro i 955 della campionessa azzurra.

Nel giro di un mese, Federica è riuscita a sorpassare la statunitense grazie soprattutto alla vittoria sulla pista svizzera di Crans-Montana nella combinata del 23 febbraio e a due secondi posti: la discesa libera di Garmisch, in Germania, dell'8 febbraio e l'ultima gara valdostana di La Thuile, praticamente in casa Brignone, nel supergigante del 29 febbraio.

Ora la nostra Brignone guida la classifica generale di Coppa del Mondo con 1378 punti, davanti proprio alla Shiffrin che è rimasta a 1225, mentre al terzo posto incombe anche la slovacca Petra Vlhova con 1189 punti.

Con l'auspicabile ritorno della Shiffrin alle gare, la Coppa si giocherebbe così tra queste tre atlete. Rimangono infatti ancora sette gare alla fine della stagione: le tre di Are, in Svezia (parallelo, gigante e slalom) e le quattro gare delle finali a Cortina d'Ampezzo (discesa, supergigante, gigante, slalom) con 700 punti in palio, sempre che il clima e l'emergenza sanitaria internazionale non stravolgano il calendario.

Mikaela Shiffrin, la dominatrice dello sci alpino

In questi anni Mikaela Shiffrin, classe 1995, ha dominato la classifica di Coppa del Mondo di sci alpino: ha vinto infatti le ultime tre edizioni con diverse gare d'anticipo, non avendo rivali, grazie anche alla sua polivalenza, avendo conquistato una gara in tutte le sei specialità dello sci alpino. Ha vinto anche le coppe di specialità di supergigante (2019), gigante (2019) e soprattutto della sua preferita, lo slalom, in cui se ne è aggiudicate sei (dal 2013-15 e 2017-19).

Mentre nelle sue esperienze olimpiche ha ottenuto due ori (slalom di Sochi 2014 e gigante di Pyeongchang 2018) e un argento (combinata di Pyeongchang 2018).

In carriera ha finora ottenuto 66 vittorie e 96 podi in Coppa del Mondo. Vista l'ancora giovane età si può immaginare che possa superare il record assoluto delle 82 vittorie recentemente ottenute da un'altra statunitense, Lindsay Vonn e diventare una delle più grandi atlete di sempre negli Sport invernali.

Segui la nostra pagina Facebook!