Voglia di fare 'il terzo incomodo' tra i due connazionali che detengono i titoli mondiali dei pesi massimi. Dillian Whyte ha una notte e un ring che non riesce a togliersi dalla testa, quello della O2 Arena di Grenwich alla data del 12 dicembre 2015: in quella circostanza Anthony Joshua gli inflisse l'unica sconfitta della carriera togliendogli anche la possibilità di competere per il titolo mondiale dei pesi massimi. Il pugile britannico di origini giamaicane non è mai stato un tipo paziente, sono quasi cinque anni che scalpita per una chance iridata e l'occasione potrebbe ripresentarsi sabato 22 agosto al Fight Camp della Matchroom Boxing, in quel di Brentwood.

Il suo avversario è esperto e pericoloso, Alexander Povetkin si prese il lusso di mettere paura allo stesso Joshua, prima di finire ko nel combattimento di Wembley del 22 settembre 2018. Il russo corre veloce verso i 41 anni che compirà il prossimo 2 settembre, anche per lui c'è l'opportunità di una nuova chance mondiale che sarebbe la terza della carriera; prima del match con Joshua era stato sconfitto da Wladimir Klitschko nel 2013 a Mosca. Tuttavia, considerato che in palio c'è il titolo mondiale 'ad interim' versione WBC, dunque un 'pass' per il mondiale vero, nel mirino c'è la cintura detenuta da Tyson Fury, quella che il Gypsy King ha strappato a Deontay Wilder lo scorso febbraio.

Il match-clou

Entrambi hanno combattuto lo scorso dicembre in Arabia Saudita, nell'undercard del match in cui Anthony Joshua si è ripreso da Andy Ruiz i titoli mondiali WBA, IBF, WBO e IBO dei pesi massimi. Whyte ha sconfitto ai punti con verdetto unanime Mariusz Wach mentre Povetkin è reduce dal pari con Michael Hunter.

In palio sabato sera ci sarà anche la cintura Diamond WBC.

L'impressione è che il vincitore di questo combattimento possa essere comunque destinato ad attendere: se Tyson Fury riuscisse ancora a battere Wilder nel terzo match tra i due e Joshua facesse lo stesso con Kubrat Pulev, i due dovrebbero essere destinati a sfidarsi per il titolo indiscusso che si disputerebbe l'anno prossimo, fermo restando che per tutti questi eventi non ci sono date certe.

Il sogno degli organizzatori è quello di una cornice di pubblico degna di un mondiale dei pesi massimi, ma allo stato attuale sembra un'utopia. In ogni caso quella tra Whyte e Povetkin di sabato sera è, a tutti gli effetti, una sorta di semifinale.

La riunione in streaming

Whyte (27-1-0) vs Povetkin (35-2-1) è ovviamente il match-clou di una riunione che prenderà il via intorno alle ore 20 e sarà trasmessa in diretta streaming su Dazn.

Il programma prevede anche un altro combattimento tra pesi massimi, si affronteranno Alen Babic (3-0-0) e Shawndell Terrell Winter (13-3-0), poi la sfida tra i pesi supermedi Jack Cullen (18-2-0) e Zack Chelli (7-1-0) e quella tra i welter Luther Clay (13-1-0) e Chris Kongo (11-0-0) valida per il titolo global WBO.

Grande sfida, infine, in campo femminile: si disputerà il rematch tra Katie Taylor e Delfine Persoon con in palio quattro cinture mondiali dei pesi leggeri, a giugno dello scorso anno vinse Katie Taylor ai punti, al Madison Square Garden, con verdetto non unanime.

Segui la nostra pagina Facebook!