Davide Cassani commissario tecnico della Nazionale è impegnato a difendere il Ciclismo italiano. La prova in linea di Imola ai mondiali non è andata nel migliore dei modi per la selezione azzurra e si sono moltiplicati i commenti critici.

Diversi attacchi sono stati mossi dall'ex ciclista Mario Cipollini che da tempo realizza video sulla sua pagina Facebook in cui si mostra critico con la Federazione e il commissario tecnico. Uno degli ultimi temi di polemica è stato legato alla maglia italiana e alla eccessiva visibilità, per alcuni, degli sponsor in occasione del mondiale di Imola.

Nelle scorse ore Davide Cassani ha affermato, in un commento su Facebook, di trovare incredibile che il ciclismo sia l'unico sport in cui si critica per gli sponsor.

Davide Cassani: 'Siamo l'unico sport in cui ci sono gli sponsor e si critica questa situazione'

Mario Cipollini, ex velocista italiano, da tempo in rotta con la federazione e il commissario tecnico Davide Cassani, aveva fatto sapere il giorno dopo i mondiali di Imola di essere rimasto infastidito per la maglia azzurra. A giudizio del Re Leone, la maglia scelta per i mondiali aveva gli sponsor in bella evidenza ma non c'era il tricolore ben visibile, quindi si sarebbe fatta fatica a leggere il nome "Italia" scritto "tono su tono". Le critiche di "Super Mario" per una maglia considerata troppo brandizzata hanno avuto una vasta eco sul web, ma fino a questo momento la linea di Cassani è sempre stata quella di non rispondere direttamente alle critiche mosse da Cipollini.

In presenza però di un commento di un utente in calce al suo post sulla situazione del ciclismo italiano, Cassani è intervenuto sulla questione, sottolineando di sperare che la "Suzuki continui a credere nel ciclismo perché solamente con gli sponsor c'è la possibilità di continuare a portare a correre i ragazzi italiani in modo che facciano esperienza".

Cassani ha aggiunto che "il ciclismo è l'unico sport nel quale si critica per gli sponsor. Il Coni ha la Toyota e lo sci invece è sponsorizzato da Audi e in quei casi tutti sono contenti".

Parole importanti del ct Davide Cassani per Moscon: 'Sboccerà, ne sono certo'

A un altro utente che gli chiede se Gianni Moscon sboccerà oppure farà fatica, il commissario tecnico risponde: "Moscon sboccerà, ne sono certo".

Tornando sulla gara al mondiale del 27 settembre a Imola, in cui c'è stata la vittoria del francese Julian Alaphilippe, Cassani ha evidenziato che la scelta della squadra era obbligata. "Ho portato - spiega sul proprio profilo Facebook in un commento - quello che secondo me erano adatti per un percorso del genere". In un altro commento il commissario tecnico ha affermato che il punto non è quello di essere o meno contento ma che "il fatto di avere dei giovani che tra qualche anno vinceranno" lo rende fiducioso.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!