Mario Cipollini in questi mesi ha veicolato molti messaggi sulla sua pagina Facebook. Alla vigilia del Natale, "Super Mario" ha dedicato un intero video ai bambini. Ai piccoli ciclisti che intendono diventare corridori, invitandoli a non perdere la passione per questo sport e a non mollare, nonostante il periodo non sia dei più facili.

Cipollini: 'Il ciclismo è uno sport meraviglioso, non mollate'

"Questo messaggio è dedicato ai bambini - apre il suo video Cipollini - quindi chiedo a genitori, direttori sportivi di fare vedere questo video ai ragazzi che corrono in bicicletta. Sono stato a Cinquale per le gare di ciclocross, bello vedere la grande passione di organizzatori, di chi fa sacrifici per portare i ragazzi a correre.

Mi si è acceso l'entusiasmo a vedere certe situazioni. Quest'anno mi sono impegnato tanto per i bambini, per il Ciclismo giovanile, ne ho incontrati tanti e mi permetto di rivolgermi a loro e anche ai ragazzi che non ho incontrato".

"Questo - ha detto Il Re Leone - è un periodo storico molto particolare, ma vorrei dare un consiglio: non perdete la passione per questo sport, è uno sport meraviglioso. È successo anche a me tre volte di avere paura di smettere di fare questo nella vita. La prima volta è successo quando avevo 12 anni e una malattia grave mi ha fermato per un po' di tempo. La paura di non potere tornare a correre mi ha dato una forza incredibile poi quando sono guarito e ho scacciato i brutti pensieri che non avrei più corso, ho messo enfasi, voglia e tanta tantissima energia.

Poi una seconda volta: crescendo le mie ginocchia avevano iniziato a scricchiolare, sembrava che ci fossero dei problemi estremamente seri che poi sono riuscito a risolvere".

Cipollini: 'A 53 anni mi diverto ancora a pedalare con i professionisti'

Cipollini poi racconta che l'ultima volta in cui ha rischiato di non potere andare più in bici è molto recente.

"È stato lo scorso anno, ormai da ex corridore e quasi ormai da vostro nonno: mi dissero che il mio cuore era messo malissimo e forse non avrei nemmeno più potuto andare in bicicletta, e invece eccomi qui a un anno di distanza da quel momento, sono stato una settimana alle Canarie per lavoro e ho incontrato diversi campioni del professionismo e ho pedalato con loro.

Nonostante i miei 53 anni mi sono divertito a provare a stare con loro".

"Quindi ragazzi vi dico: non mollate mai, pensate che la vostra passione sia come un castello o una fortezza, richiudetevi lì dentro e quella passione non deve essere intaccata da niente e nessuno".

Cipollini conclude il suo messaggio dicendosi convinto che "ritorneremo a pedalare il prima possibile, guariremo, usciremo da questo brutto periodo, io sono vicino a tutti voi, organizzeremo quello che abbiamo organizzato anche lo scorso anno e ancora di più. Io non posso permettermi di fare un regalo di Natale a tutti, vorrei fare una pedalata con tutti voi, quello sarebbe il mio regalo perfetto, appena potremo lo faremo, la mia promessa è portarvi passione e voglia di andare in bicicletta".

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!