L'Irap 2014 sarà tagliata dal governo. Questo è stato quanto promesso da Matteo Renzi nella conferenza stampa che ha annunciato le misure per provare a rilanciare l'economia: Jobs act e taglio dell'Irpef 2014 inclusi. I tagli alle tasse che formano il cuneo fiscale erano le misure più attese, e anche se la maggior parte dell'attenzione è stata rivolta al taglio delle imposte che permetterà ai dipendenti di avere 80 euro in più in busta paga al mese, qualcosa è stato annunciato (e per il momento solo annunciato) anche per quanto riguarda l'Irap.

Il taglio dell'Irap 2014 si farà e sarà nell'ordine del 10%. Il che dovrebbe permettere alle aziende di tirare un po' il fiato e a chi può investire di liberare qualche risorsa.

Inutile dire che questa misura potrebbe anche aiutare a rilanciare l'occupazione. Ma quali sono le coperture per il taglio dell'Irap? Sarà finanziato grazie all'aumento della tassazione sulle rendite finanziarie, che passeranno da un'imposta del 20 a una del 26%. Da questo computo vanno esclusi i bot e i titoli di stato.

Ma quando sarà varato il taglio dell'Irap 2014? Ancora non si sa, ma se la cosa venisse fatta contestualmente al taglio dell'Irpef allora la misura entrerebbe in vigore a partire da maggio. Un'altra notizia che farà felice le imprese è quella dello sblocco totale del pagamento dei debiti della pubblica amministrazione, 68 miliardi che saranno pagati, questo è quanto ha promesso il governo Renzi, entro il mese di luglio. Per ora tutte le misure sono state solo annunciate, ma entro breve sapremo se finalmente un governo è riuscito nell'impresa di tagliare le tasse e il cuneo fiscale.

I migliori video del giorno