Nella #Dichiarazione dei redditi 2014, presentata tramite #modello 730, fra le tante detrazioni, è possibile inserire anche quelle di alcune spese sanitarie relative al periodo di imposta 2013.

La detrazione #Irpef è pari al 19% e spetta a tutti i contribuenti che sostengono spese mediche, in Italia o all'estero, per sé e per i familiari a carico.

Le spese vanno indicate nel quadro E Oneri e spese del Mod. 730, per la parte eccedente l'importo di 129,11 euro.

Ma quali spese sanitarie possono essere inserite in detrazione per l'Irpef?

Dichiarazione dei redditi 2014, 730: le detrazioni spese sanitarie Irpef

Le spese mediche che danno diritto alla detrazione Irpef sono le seguenti:

  • acquisti di medicinali;
  • acquisti o affitti di protesi sanitarie o dispositivi medici contrassegnati da marcatura CE, comprovati da scontrino o fattura (es. aerosol);
  • analisi, indagini radioscopiche e simili;
  • spese sostenute per il trapianto di organi
  • ticket per spese SSN
  • spese per assistenza riabilitativa o di infermieri (es.: fisioterapia)
  • ricoveri per operazioni chirurgiche o degenze;
  • spese mediche per anziani in Istituto (escluso rette);
  • spese per prestazioni dei medici generici, specialisti, chirurghi o addetti all'assistenza diretta della persona.

Dichiarazione dei redditi 2014, 730: la documentazione

Per poter ottenere la detrazione Irpef per le spese sanitarie, il contribuente dovrà conservare tutti i documenti che attestano le spese sostenute (scontrini, ricevute, fatture...) ed esibirli a chi si occupa della sua dichiarazione dei redditi.

I documenti che consentono la detrazione devono contenere:

  • il nome del medicinale acquistato e la quantità
  • il codice alfa-numerico sulla confezione di ogni medicinale
  • il codice fiscale del destinatario dei medicinali (che si inserisce esibendo la tessera sanitaria al momento dell'acquisto).