Si avvicina la scadenza #Tasi 2014: a Roma, Milano e Torino su prima casa e seconda casa il saldo non sarà proprio economico, superando in qualche caso l'ammontare previsto per la vecchia Imu. Le scadenze non sono per tutti uguali: alcuni comuni "virtuosi" (ossia quelli che hanno deliberato le aliquote entro il 23 maggio) pagheranno l'acconto Tasi 2014 entro il 16 giugno, gli altri il 16 ottobre. Vediamo alcuni esempi di quanto si pagherà col calcolo Tasi 2014 a Roma, Milano e Torino.

Calcolo Tasi 2014 a Roma, prima casa: quanto si pagherà?

Innanzitutto parliamo della scadenza Tasi 2014 a Roma che contravvenendo a quanto sopra, rientra nei comuni che dovranno pagare l'acconto Tasi 2014 entro il 16 ottobre.

Quanto si pagherà sulla prima casa a Roma di Tasi 2014? In questo caso l'aliquota (decisa ma non deliberata) è del 2,5 per mille, che significa che sarà comunque leggermente alta, ma ancora lontana dal tetto massimale del 3,3 per mille adottato da altre città. Per effettuare il calcolo Tasi 2014 sulla prima casa a Roma, è necessario innanzitutto conoscere la rendita catastale dell'immobile (consultabile sul sito dell'Agenzia delle Entrate).

Ponendo ad esempio un importo di rendita catastale pari a 500 euro, questa va rivalutata del 5% (500 x 1,05=525) e moltiplicata per il coefficiente delle abitazioni civili (525 x 160=84.000). Infine per calcolare la Tasi a Roma sulla prima casa è necessario moltiplicare il tutto per l'aliquota del 2,5 per mille (84.000 x 0,0025= 210 euro). A tale importo vanno applicate poi le detrazioni, che verranno rese pubbliche con la delibera.

I migliori video del giorno

In media a Roma si aspetta un introito Tasi 2014 pari a 410 euro a contribuente.

Calcolo Tasi 2014 a Milano, prima casa: quanto si pagherà?

Come per Roma, anche per Milano il ritardo della delibera è causa della scadenza slittata al 16 ottobre. Anche qui, tuttavia, le aliquote sono state già decise e quella Tasi 2014 sulla prima casa a Milano è del 2,5 per mille. Il calcolo della Tasi 2014 sulla prima casa a Milano sarà pertanto identico a quello sopramenzionato. La differenza la faranno le detrazioni adottate dal capoluogo lombardo, artefice di un vero e proprio modello, secondo un'architettura di sgravi che tengono conto anche dei redditi percepiti. Quanto si pagherà col calcolo Tasi 2014 sulla prima casa a Milano? Dipende: l'importo varia in base alla rendita e al reddito. Ad esempio, per un immobile con rendita di 400 euro e reddito inferiore a 21mila euro, l'importo sarà appena di 84 euro.

Calcolo Tasi 2014 a Torino, prima casa: quanto si pagherà?

A differenza delle prime due, il calcolo Tasi 2014 a Torino per prime case e non andrà fatto entro la prossima scadenza del 16 giugno, avendo deliberato le aliquote entro il termine previsto.

Cattive notizie per i torinesi: l'aliquota prevista per la prima casa è del 3,3 per mille non lascia sperare in importi troppo morbidi. Tuttavia, anche a Torino le detrazioni previste sono fondamentali per mitigare tali cifre: 110,00 euro per rendite inferiori a 700 euro, e 30,00 per ogni figlio fino a 26 anni che risiede e dimora nell'immobile. Quanto si pagherà a Torino? Per effettuare il calcolo Tasi 2014 sulla prima casa a Torino occorre procedere come nell'esempio sopra riportato. Ponendo quindi ad esempio una rendita di 500 euro, avremo una base imponibile di 84.000 da moltiplicare, nel caso in questione all'aliquota del 3,3 per mille (84.000 x 0,0033=277,2 euro). Infine sarà necessario applicare le detrazioni previste.