Sta per arrivare il momento di pagare la Tasi 2014 per le due cosiddette capitali d'Italia, Roma (il centro politico e amministrativo) e Milano (il centro finanziario del Paese). Per entrambe la prossima scadenza è fissata al 16 ottobre 2014, quando i proprietari di casa e gli inquilini si troveranno a versare il primo saldo, mentre la rata finale andrà regolata a dicembre dell'anno in corso. Entrambi i contributi versati serviranno a finanziare i servizi indivisibili offerti ai cittadini, ad esempio la manutenzione del manto stradale o l'illuminazione pubblica.

Base imponibile, aliquote e detrazioni della Tasi 2014

Per capire quanto bisognerà effettivamente versare, per prima cosa è necessario reperire e sommare le rendite catastali degli immobili con quelle delle relative pertinenze.

Fatto ciò, bisogna moltiplicare il risultato ottenuto prima per 1,05 e successivamente per 160. A questo punto si è in possesso della base imponibile su cui applicare le aliquote Tasi:

  • per la città di Roma l'aliquota corrisponderà al 2,5 per mille;
  • per la città di Milano bisognerà invece applicare un'aliquota al 3,3 per mille.

A questo punto sarà possibile sottrarre l'importo delle eventuali detrazioni e dividere il risultato ottenuto per due. In questo modo, si otterrà il totale da versare sia per la scadenza del primo acconto (al 16 di questo mese), sia per quella del secondo acconto (che scadrà il 16 di dicembre). Riguardo le detrazioni, nella città di Roma sono comprese tra i 25 € e i 115 €, mentre per la Città di Milano vanno dalle 50€ alle 114 €.

Modalità di Pagamento tramite bollettino postale e F24 bancario

Il pagamento delle somme dovute potrà essere effettuato tramite due diverse modalità di pagamento: bollettino postale o modello F24 bancario, compilabile e stampabile online tramite il calcolatore automatico disponibile sui rispettivi siti internet.

I migliori video del giorno

Nel primo caso è possibile reperire il modulo prestampato presso qualsiasi agenzia di Poste Italiane, mentre il modulo F24 può essere pagato allo sportello della propria filiale bancaria o tramite il proprio online banking. Se desiderate restare aggiornati su tutte le ultime novità in tema di scadenze fiscali, potete utilizzare il tasto "segui" disponibile in alto a destra.