Ad appena una settimana dall'ora "x", quella della scadenza, vediamo chi è esente dalla Tasi 2014, chi paga e chi non deve pagare. Sciogliamo innanzitutto un nodo fondamentale: chi paga la Tasi 2014? Quali sono i soggetti tenuti al calcolo e al pagamento? A differenza della vecchia Imu, di cui fa in parte le veci sotto mentite spoglie, ci sono alcune novità, prima tra tutti gli inquilini. Avete capito bene, anche gli inquilini in affitto e comodatari saranno chiamati a versare parte dell'imposta. E ancora: proprietari, usufruttuari, comodatari, detentori a qualsiasi titolo e titolari di diritti di superficie. Insomma tra chi deve pagare la Tasi 2014 figura chi possiede o detiene fabbricati (compresa abitazione principale) e aree fabbricabili, secondo le definizioni di fabbricati o abitazione principale valide per l'Imu.

Inoltre è importante precisare che chi paga la Tasi deve pagare anche l'IMU sugli stessi immobili solo per le categorie catastali A/1, A/8 e A/9; a parte questo caso relativo all'abitazione principale di lusso, l'Imu si paga anche sugli altri immobili per chi ne ha la proprietà o un diretto reale di godimento.

Esenzioni Tasi 2014, chi non paga la tassa

A parte i casi in questione, le disposizioni relative all'imposta prescrivono anche particolari esenzioni Tasi 2014. A stabilirle è, di comune in comune, la discrezionalità della giunta che ha la possibilità di deliberare riduzioni ed esenzioni Tasi 2014. In particolare, il margine prevede la facoltà di stabilire riduzioni o esenzioni Tasi per abitazioni con un unico occupante, quelle caratterizzate da usi stagionali, limitati o discontinui, quelle occupate da soggetti che vivono all'estero più di sei mesi l'anno.

I migliori video del giorno

In aggiunta possono essere previste esenzioni Tasi 2014 anche per i locali diversi da abitazioni e aree scoperte ad uso stagionale o non continuativo e per i fabbricati rurali ad uso abitativo. Per sapere con precisione quali esenzioni ci riguardano direttamente dunque è necessario consultare l'informativa dedicata sul sito internet del comune di riferimentoNon pagano la Tasi 2014 anche gli inquilini il cui importo da pagare sia inferiore a 12 euro, gli inquilini di immobili posseduti dallo Stato, i fabbricati di Chiesa, Stati Esteri e organizzazioni internazionali, quelli inagibili o inabitabili e attività non commerciali.