Molti si domandano perché in Italia le imprese non 'decollano' e le famiglie fanno fatica ad arrivare a fine mese. Come può l'economia italiana migliorare con una pressione fiscale intollerabile? Forse non tutti non sanno che, per il 2016, la pressione fiscale 'reale' è pari al 49%. Lo ha reso noto di recente l'Ufficio studi della Cgia di Mestre. Gli artigiani hanno svolto un attento esame sulla situazione economica italiana.

Economia italiana minata dal sommerso economico e dalle attività illecite

I contribuenti italiani onesti sono sottoposti a una pressione fiscale 'reale' veramente insostenibile, che è destinata ad attestarsi al 49%. La Cgia di Mestre ha ricordato che il Pil italiano annovera anche l'attività economica 'non osservata', ovvero tutti i lavori irregolari, sconosciuti al Fisco, che non corrispondono tasse e contributi.

L'Istat ha reso noto che, 2 anni fa, l'economia 'non osservata' era pari a 211,3 miliardi di euro. La Cgia di Mestre ritiene che, in riferimento agli anni 2015 e 2016, le attività illecite e il sommerso economico incidano sul Pil analogamente al 2014. Ricordando che la pressione fiscale si ottiene dal rapporto tra il gettito fiscale/contributivo e il Pil, nel 2016 dovrebbe calare ed attestarsi al 42,6%. In realtà ciò non avverrà a causa delle attività illecite e il sommerso economico che, inevitabilmente, non portano denaro nelle casse dello Stato. Il Pil dunque tende a diminuire e la pressione fiscale aumenta

Pressione fiscale 'reale' supera di 6,4 punti quella ufficiale

La Cgia di Mestre, alle luce delle sue analisi, fa notare che la pressione fiscale 'reale' che opprime i contribuenti onesti, ovvero dipendenti, autonomi, pensionati e imprese che pagano correttamente le tasse, supera di 6,4 punti quella ufficiale.

I migliori video del giorno

Paolo Zabeo, responsabile dell'Ufficio studi della Cgia di Mestre, ha evidenziato che gli imprenditori italiani sono costretti a subire un carico fiscale che lambisce il 50%. Una situazione del genere ostacola non poco le imprese del Belpaese. Zabeo ha aggiunto che, sebbene Renzi abbia annunciato nuove misure per migliorare la vita degli imprenditori, il peso fiscale è ancora insopportabile e, per di più, illogica se si osserva il numero e la qualità dei servizi pubblici offerti.