Le Tasse sono sempre un argomento delicato per noi italiani. Anche perché nonostante le rassicurazioni del Governo giallo-verde la pressione fiscale non accenna a diminuire. Anzi secondo le tabelle delle dichiarazioni dei redditi appena pubblicate dal Ministero dell'Economia e delle Finanze dal 2009 al 2018, l'addizionale regionale è aumentata di circa 140 euro di media, mentre l'addizionale comunale nello stesso periodo è aumentata di circa 70 euro di media. il che vuol dire, che in meno di 10 anni gli italiani hanno pagato almeno 210 euro di tasse locali in più.

Gli incrementi percentuali e in valore assoluto

Se le cifre indicate sopra fotografano il flusso di aumenti nel corso del tempo, per avere le idee ancora più chiare e capire il peso fiscale sopportato dalla collettività basti considerare che, nel 2009, le regioni italiane percepivano 270 euro l'anno da ogni singolo contribuente. Mentre, nelle casse comunali entravano circa 120 euro pro - capite. In totale si trattava di 390 euro l'anno di media a contribuente.

Nove anni dopo, nel 2018, la quota delle regioni è lievitata a 410 euro l'anno, mentre quella dei comuni a 190 euro. Proprio a causa degli incrementi indicati poco sopra. Di conseguenza, i contribuenti italiani, ad oggi, pagano circa 600 euro l'anno di addizionali. Un incremento di quasi il 54%.

I contribuenti più penalizzati

In base ad una rielaborazione effettuata dall' AdnKronos dei dati presenti nelle tabelle dei Ministero dell'Economia e delle Finanze si può notare come ad incrementare le tasse locali siano stati, in termini percentuali, i comuni italiani.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Tasse Bollette

Mentre per quanto riguarda l'aumento di gettito in valore assoluto l'incremento maggiore è stato effettuato dalle regioni.

Da questo punto di vista, a pagare di più, nel periodo preso in esame dalle tabelle del Ministero dell'Economia e delle Finanze, sarebbero stati i contribuenti residenti nei comuni della regione Lazio. Nel Lazio, in media, le addizionali regionali sono aumentate di circa 250 euro, mentre quelle comunali di ben 110 euro.

Come si vede tali importi sono molto superiori rispetto al valore medio nazionale. Per quanto riguarda l'addizionale regionale laziale si tratta di un incremento del 79% circa. Mentre per quanto riguarda le addizionali comunali l'incremento è di circa il 57%. Questi aumenti hanno portato il totale complessivo pagato annualmente dai contribuenti laziali a 860 euro. Subito dietro al Lazio, in questa classifica, troviamo il Piemonte che ha aumentato le proprie addizionali di circa 300 euro.

Mentre il totale annuale sì è attestato sui 700 euro con un incremento, in termini percentuali, di circa il 75%. Ma anche la Provincia autonoma di Trento non è stata a guardare. Infatti, ha addirittura raddoppiato le tasse locali nel periodo considerato, portando il prelievo a 540 euro annui. Mentre la regione che ha incrementato di meno le tasse locali è stata la Valle d'Aosta.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto