Nonostante le numerose funzionalità messe a nostra disposizione, gli Smartphone vengono utilizzati generalmente per compiere le solite attività: usare i social, navigare su internet, scattare foto e messaggiare con gli amici, operazione, questa, favorita dalla diffusione di applicazioni che permettono di inviare oltre al classico testo, anche immagini, video ed emoji.

Tra tutte, Whatsapp è in assoluto la più utilizzata per la sua immediatezza e semplicità, ma anche per le numerose funzioni messe a disposizione dell'utente, che spesso però, finiscono per rimanere celate ad un'occhio poco attento.

I continui aggiornamenti di WhatsApp infatti, non riguardano soltanto il numero di emoji disponibili - come erroneamente qualcuno pensa - ma anche altre funzionalità dell'applicazione come la gestione dei gruppi e la tutela della privacy, ma vediamo il tutto nel dettaglio.

WhatsApp e gruppi, ecco come gestirli al meglio

Uno dei maggiori punti di forza di WhatsApp è la possibilità di creare dei gruppi, ossia delle conversazioni che vedono coinvolte più persone. A chi non è mai capitato di essere inseriti in uno di questi senza volerlo, ed evitare di uscirne solo per non far torto a nessuno?

Ebbene, per limitare il problema, sappiate che è possibile silenziare i vari gruppi WhatsApp per periodi di tempo prefissati. Per farlo andate nella chat, toccate il nome in alto, accedete alle informazioni del gruppo e da qui toccate silenzioso: vi sarà permesso di scegliere se silenziare la chat per 8 ore, una settimana o un anno.

Altro grande problema noto ai frequentatori di gruppi WhatsApp è l'invio di un messaggio ad un singolo interlocutore: quando si invia un messaggio a un gruppo infatti, ognuno è a conoscenza anche delle altre persone che lo ricevono e spesso, per parlare con una singola persona si è costretti ad aprire un'altra finestra, con il rischio che si cada in confusione, e si sbagli ad inviare messaggio.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Whatsapp Smartphone

Se vi siete chiesti a cosa serva la funzione broadcast, ecco la risposta alla vostra domanda: una volta nella chat del gruppo toccate l'icona con i tre puntini, selezionate "nuovo broadcast", aggiungete le persone che v'interessano e cliccate su crea. Da questo momento in poi i messaggi inviati a quella lista saranno recapitati singolarmente ai destinatari scelti e le loro risposte arriveranno esclusivamente a voi, senza che nessun altro possa vederle.

WhatsApp e tutela della privacy

Un tempo gli scheletri delle persone erano tutti rinchiusi negli armadi, ora invece, li troviamo negli smartphone e sopratutto su WhatsApp.

L'applicazione dall'icona bianca e verde è la maggiore custode dei nostri segreti e, che si tratti di celare tradimenti o la semplicemente vita privata, il bisogno di tutelare la nostra privacy è divenutosempre più impellente. Anche in questo caso ecco arrivare in nostro soccorso non soltanto nuove funzionalità di WhatsApp, ma anche una serie di applicazioni di terze parti, che ci permettono di rendere le nostre conversazioni a prova di spione.

Quando si ricevono dei nuovi messaggi, sappiamo tutti che l'app ci da la possibilità di visualizzarne l'anteprima in una notifica sulla schermo dello smartphone: ma chiunque nelle vicinanze potrebbe leggerla.

Per impedirlo andate in Impostazioni/ Notifiche e disabilitate l'opzione Mostra Anteprima. Se poi si vuole impedire del tutto l'accesso a WhatsApp da parte di terze persone, si può impostare una password grazie a all'applicazione Serratura, disponibile per Android.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto