In seguito all'enorme scandalo di Cambridge Analytica che ha colpito facebook, il suo creatore, Mark Zuckerberg, ha deciso di introdurre un'importante novità che sarà molto utile agli utenti per la tutela della propria privacy. Stiamo parlando del riconoscimento facciale, una funzione già introdotta da Apple con l'innovativo iPhone X, che può essere facilmente utilizzato posizionando il volto di fronte allo schermo del cellulare [VIDEO]. Con tutta probabilità questa particolare funzione sarà molto apprezzata dagli utenti del social network, soprattutto da tutti i giovani. Scopriamo nel dettagli come si potrà utilizzare il riconoscimento.

Come funziona il riconoscimento facciale per accedere a Facebook?

La funzione del riconoscimento facciale era già stata proposta nel 2012 ma Zuckerberg, ostacolato da diversi gruppi di consumatori preoccupati per la privacy, aveva rinunciato al progetto.

Oggi, a distanza di ben sei anni pare sia stata annunciata, insieme al cambiamento di alcune norme sulla privacy [VIDEO], l'introduzione di questa nuova funzione. Non sappiamo con certezza la data che segnerà l'arrivo della novità ma possiamo anticiparvi che verrà comunicato a tutti gli utenti che dovranno autorizzare il social network per attivare e cominciare ad utilizzare il riconoscimento facciale. Una volta data l'approvazione a Facebook di poter rilevare la propria faccia, si attiverà la funzione che verrà utilizzata automaticamente ogni qualvolta un utente provi ad accedere al network. Zuckerberg ha, inoltre, fatto sapere che la nuova funzionalità sarà utile per proteggere l'utente dagli sconosciuti che cercano di usare le proprie foto, trovare le immagini in cui l'utente è presente ma non è stato taggato, comunicare alle persone con disabilità visive quali individui sono presenti nelle foto o nei video e molto altro ancora.

Quando arriverà la nuova funzione?

Come anticipato precedentemente, non vi è ancora una data precisa in cui vedremo apparire il riconoscimento facciale sui nostri dispositivi, tuttavia pare che dai prossimi giorni la funzione potrebbe già apparire in molti cellulari di utenti europei. Infatti, sembrerebbe che l'Europa sarà la prima a testare i riconoscimenti di Facebook e, successivamente, la funzione sarà estesa in tutto il mondo. Vi sono ancora dei pareri controversi a riguardo: molti utenti pare siano entusiasti di questa novità, altri invece dopo lo scandalo di Cambridge Analytica sembrano essere ulteriormente preoccupati per la tutela della propria privacy e temono che la nuova funzione possa peggiorare la situazione.