Sta per avere inizio una collaborazione tra Google e Apple, lo hanno annunciato attraverso un comunicato congiunto i due CEO delle società informatiche più importanti del mondo: la casa di Cupertino e quella di Mountain View collaboreranno per contrastare la diffusione mondiale del Coronavirus.

Google e Apple lavorano già alle Api per agevolare i programmatori delle principali app sul Coronavirus

La partnership avrebbe dell’incredibile se fossimo in tempi normali. Le due aziende hanno deciso infatti di collaborare per un fine nobile e comune, cioè il tracciamento dei contagi attraverso lo sviluppo di alcune applicazioni (Api) utili agli sviluppatori e alle società di software di tutto il pianeta.

Questi ausili alle app saranno soprattutto indispensabili per le implementazioni in fase di programmazione all’interno delle applicazioni che riguarderanno il Covid-19.

Le Api (Application programming interface) sono delle vere e proprie interfacce di programmazione utilizzate in tutte le applicazioni. I programmatori quindi saranno avvantaggiati nel momento in cui svilupperanno le app sia per Android (Google) che per iOS (Apple).

La collaborazione si è resa indispensabile per "l'interoperabilità” tra i due diversi dispositivi e di conseguenza dei due differenti sistemi operativi, iOS e Android. Nei prossimi mesi – spiegano le due aziende – sarà disponibile anche una piattaforma di “Contact tracing”.

Il sistema bluetooth sarà la tecnologia base di questa risorsa, la cui priorità si fonderà principalmente sulla trasparenza e sulla privacy, attraverso il consenso da parte di chi la utilizzerà.

Questa piattaforma assolverà al compito di interconnettere un numero maggiore di persone; l’operatività sarà garantita mediante il consenso degli utenti che decideranno di parteciparvi.

Non solo, ma sarà possibile anche l'interazione con più app, anche quelle prodotte delle stesse autorità sanitarie di ogni singolo governo nazionale.

Sulla questione privacy, le due società sottolineano che questo aspetto avrà un’importanza massima. Saranno prioritarie anche la trasparenza e il consenso degli utenti utilizzatori.

Attraverso Twitter i manager delle due aziende informatiche informano che: "Siamo convinti che non ci sia mai stato un momento più importante per lavorare insieme nel cercare di risolvere un urgente problema di portata globale

Apple e Google informano il mondo della loro collaborazione per un fine comune

Google e Apple spiegano nei loro comunicati stampa che mediante questa “stretta cooperazione e collaborazione” e la loro conoscenza tecnologica potranno aiutare i governi a sconfiggere, o quanto meno a rallentare, la diffusione e il contagio dell'epidemia..

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Google
Segui
Segui la pagina Apple
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!