Oggi, giovedì 18 luglio, Gigi Marzullo è stato ospite a Io e te, trasmissione di Rai 1 condotta da Pierluigi Diaco. Il conduttore notturno ha ripercorso le tappe più rilevanti della sua vita privata e lavorativa. Una vita in cui Marzullo non si è fatto mancare niente, per prima cosa le donne, che sono sempre state il suo centro: dalla madre Angela che è venuta a mancare da poco, e che gli ha insegnato i grandi valori, alla moglie Antonella De Iuliis, che ha sposato l'anno scorso dopo vent'anni di convivenza. A quanto pare, però, Antonella non è stata l'unica donna per il giornalista, in quanto da giovane ha avuto un passato da 'playboy'.

Marzullo e il suo rapporto con le donne

"Io Don Giovanni? Diciamo che sono uno che ci prova perché amo le donne" ha risposto Gigi Marzullo alla domanda scottante di Pierluigi Diaco. Quest'ultimo ha poi chiesto al conduttore di Sottovoce qual è il modo più adatto per corteggiare una donna. "Vecchio stile un po' anni '50, amo corteggiare le donne a lungo fino al momento del KO; alla fine del corteggiamento devi fare gol" ha confessato Marzullo in maniera schietta e sincera, facendo sorridere Diaco.

A quanto pare, il giornalista avellinese è un uomo che non ha avuto mai problemi con le donne ed è sempre stato un grande amatore. La donna più importante della sua vita? Sicuramente la moglie Antonella De Iuliis, della quale il giornalista ha speso parole davvero importanti in una recente intervista al Corriere della Sera: "Antonella mi ha capito e si prende i suoi spazi: lei viaggia da sola ma alla fine ci ritroviamo sempre".

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Gossip

A quanto pare, i segreti principali della forte unione tra due persone diverse come Marzullo e Antonella sono sicuramente il rispetto reciproco, la libertà nel gestire i propri spazi e il dialogo.

Marzullo: la paura della morte sconfitta grazie all'amore

Grazie alla moglie Antonella De Iuliis, Gigi Marzullo è riuscito a superare una delle sue più grandi paure che lo attanagliavano da sempre nella sua vita: quella della morte. "Io ho sempre avuto il terrore di non svegliarmi più.

Da quando dormo in compagnia ho meno paura. Faccio molta fatica a prendere sonno perché potrei non risvegliarmi e ho paura di perdere ciò che mi sono conquistato: la carriera, il mio programma, la casa e le mie camicie a righe. Non ho intenzione di lasciare questa vita perché è stupenda. Ritengo che la morte sia una grande ingiustizia" ha dichiarato il giornalista campano sulle pagine de Il Corriere della Sera.

Insomma, è proprio vero che il grande amore è in grado di sconfiggere qualsiasi negatività e paranoia ed è una cosa davvero preziosa che migliora gli aspetti della vita di ognuno di noi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto