Per gli amanti del calcio è stata una partita molto combattuta quella della finale di Coppa Italia 2020, disputatasi ieri sera tra Napoli e Juventus e trasmessa su Rai 1. Nel dibattito post partita è finita anche l'interpretazione dell'inno di Mameli, prima del calcio d'inizio, da parte di Sergio Sylvestre.

Quest'ultimo, vincitore della quindicesima edizione di Amici di Maria De Filippi, è finito al centro delle polemiche per la défaillance avuta durante la sua apparizione tv nell'esecuzione dell'inno d'Italia.

Sylvestre in tilt sull'inno di Mameli alla finale di Coppa Italia

Prima che l'arbitro emettesse il fischio per il calcio d'inizio alla finale di Coppa Italia, Sylvestre ha intonato l'inno di Mameli.

Una performance che ha diviso l'opinione del web. A margine della stessa sono giunte in rete molteplici critiche da parte degli utenti. Questo perché, in apertura della sua esibizione, l'ex concorrente di Amici 15 si è bloccato quando avrebbe dovuto proseguire nel suo canto con le parole "Le porga la chioma". Un blocco, prima di riprendere a cantare.

In molti, tra gli internauti, hanno accusato Sylvestre di non conoscere il testo né la musica dell'inno di Mameli, alla luce della sua défaillance avuta allo stadio Olimpico di Roma, dove il Napoli ha battuto ai rigori la Juventus 4-2. Alla fine della sua esibizione canora l'artista americano ha poi alzato il pugno al cielo e ha gridato "no justice, no peace". Quest'ultimo è il grido del movimento Black lives matter, nato a seguito della recente morte di George Floyd.

Il web si divide sull'esibizione di Sergio Sylvestre

L'esibizione di Sergio Sylvestre, registratasi alla finale di Coppa Italia, è ora visibile in diversi video pubblicati in rete nelle ultime ore. A margine dei quali gli utenti si sono scatenati nel riportare i loro commenti.

E molti di questi, caricati sotto il video pubblicato da italiano_master su Youtube, sono piuttosto critici: "Che vergogna...un'umiliazione che avrà visto tutta Europa, povera Italia"; "E meno male che non c'era il pubblico".

Poi, si leggono anche i messaggi di chi spezza una lancia a favore di Sylvestre, come il seguente: "Ma datevi una calmata ragazzi. Può succedere, è successo anche a James Hetfield (Metallica) di scordarsi qualche parola di Enter Sandman".

Sylvestre risponde alle critiche post finale Coppa Italia 2020: 'Non ho dimenticato l'inno di Mameli'

Riattivatosi tra le sue Instagram stories nelle ultime ore, Sergio Sylvestre ha risposto alle critiche ricevute a margine della sua apparizione alla finale di Coppa Italia.

In un video condiviso tra le storie sul suo profilo Instagram, ha tenuto a sottolineare di non essere riuscito a vincere l'emozione provata per via dell'assenza del pubblico allo stadio Olimpico, dovuta alla pandemia di Coronavirus: "Non sono mai stato così emozionato. Neanche quando sono stato ad Amici e Sanremo, è stato incredibile vedere uno stadio così vuoto e sentire questo eco fortissimo. Mi sono bloccato, perché mi veniva una tristezza molto forte. Sono una persona molto sensibile, queste cose qui quando sono sul palco mi coinvolgono tanto. Mi sono bloccato e non perché ho dimenticato le parole. Ma perché, semplicemente, è emozionante vedere un palco così vuoto, è un peccato".

Segui la pagina Amici Di Maria
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!