La 22^ giornata di Serie A, 3^ del girone di ritorno, presenta incroci interessanti; su tutti spicca il posticipo di domenica sera dello Juventus Stadium, alle ore 20 e 45, che vedrà opporsi ai campioni d'Italia gli storici rivali dell'Inter.

Il Derby d'Italia, pur se non mette in palio nulla, poiché l'Inter è troppo distanziata in classifica, resta una partita molto fascinosa, carica di pathos e ricca di corsi e ricorsi storici. Juventus - Inter non sarà mai una semplice partita nella quale sono in palio tre punti, oltre ciò, infatti, è in palio il prestigio e l'onore, soprattutto per i tifosi.

Attorno a questa partita ruota, e ruoterà sempre, l'affare Calciopoli, che ha mandato la Juventus in Serie B, e le due società, pur se di facciata dichiarano di voler dimenticare questo brutto affare del passato, di tanto in tanto non perdono l'occasione di punzecchiarsi a vicenda. Negli ultimi giorni, poi, il mancato affare VucinicGuarin, non ha fatto altro che alimentare la fiammella sempre accesa della rivalità tra le due squadre.

I bianconeri vengono da due partite poco esaltanti e vogliono tornare a vincere dopo il K.O. di Coppa Italia, con susseguente eliminazione, contro la Roma e il pareggio di Campionato sempre all'Olimpico, ma sponda Lazio. L'Inter non sa più vincere e dopo il K.O.

di Genova, sponda rossoblù e il pareggio casalingo a reti bianche contro il Catania, seppur consapevole che si tratterebbe di una vera e propria impresa, cercherà di espugnare lo Juventus Stadium.

Salvo clamorosi cambiamenti dell'ultima ora, derivanti dal fatto che la sessione di calciomercato invernale si chiude venerdì 31 gennaio alle ore 23, questa dovrebbe essere la probabile formazione scelta da Antonio Conte: (3-5-2) Storari tra i pali; Chiellini, Bonucci e Barzagli  in difesa; Lichsteiner, Pirlo, Pogba, Vidal e Asamoah sulla mediana; Tevez - Llorente sarà la coppia d'attacco.

Ecco invece la probabile formazione dell'Inter scelta da Walter Mazzarri: (3-5-2) Handanovic tra i pali; Juan Jesus, Rolando e Campagnaro comporranno il pacchetto arretrato; Jonathan, Nagatomo, Alvarez, Taider e Kovacic, quest'ultimo favorito su Kuzmanovic, a centrocampo; Milito e Palacio saranno le due punte.