Con gli approdi oramai quasi ufficiali di Ashley Cole ed Urby Emanuelson alla Roma ed il contemporaneo rientro di Balzaretti, l'Inter è pronta a sferrare il colpo decisivo per avere dai capitolini l'esterno mancino Dodò, il quale potrebbe arrivare in prestito con diritto di riscatto nonostante i giallorossi avrebbero preferito concedere soltanto un prestito secco.

Il centrocampo è ancora un rebus: si cercano acquirenti per Guarin e Kuzmanovic, mentre l'affare M'Vila non sembra dipendere dalla volontà di Taider ad accettare di finire in Russia. Stando alle ultime indiscrezioni, infatti, se il franco-algerino dovesse accettare il Rubin, il francese arriverebbe all'Inter con un prestito oneroso ad 1 milione ora e 8 milioni tra dodici mesi, mentre se, invece, decidesse di accettare la corte di squadre come la Lazio, l'ex Rennes potrebbe arrivare con un semplice prestito gratuito con valutazioni economiche da discutere nel 2015.

Per quanto riguarda l'attacco, nelle ultime ore è spuntata clamorosamente la notizia che il club nerazzurro sarebbe vicinissimo ad acquistare l'ex milanista Alexandre Pato, le cui qualità tecniche non sembrano essere affatto in discussione a differenza della sua integrità fisica (fattore che l'ha spinto a tornare in Brasile dopo la parentesi in rossonero).

A spingere il "Papero" verso l'Inter ci sarebbero ben tre fattori: in primis il vociferato acquisto di una villa ad Appiano Gentile e di una Ferrari con targa rigorosamente italiana (quando lasciò il Milan addirittura la mise in vendita per 200mila euro), secondariamente una confidenza fatta ad amici riguardante un suo imminente ritorno nel capoluogo lombardo. Se due indizi fanno una prova, figuriamoci tre...

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!