Martedi 25 novembre nel gelo di Mosca (ore 18.00) in Champions League la Roma gioca un match decisivo col CSKA, squadra battuta nettamente all'andata in quella che forse è stata una delle migliori partite della formazione allenata da Garcia, almeno quest'anno. L'undici giallorosso, in piena corsa su tutti i fronti (è secondo in campionato a 3 punti dalla Juventus di Allegri) potrebbe anche accontentarsi del pareggio e poi battere il Manchester City nell'ultima partita del girone, poiché anche in caso di vittoria del CSKA sul Bayern Monaco nel prossimo e ultimo turno, a pari punti tra CSKA e Roma passerebbe la squadra italiana per la vittoria nello scontro diretto dell'andata.

Pubblicità
Pubblicità

D'altro canto se i giallorossi vincessero a Mosca e il Manchester City non battesse il Bayern Monaco (lontanissimo in classifica al 1° posto a 12 punti) la qualificazione arriverebbe con un turno di anticipo, una eventualità impensabile in sede di sorteggio dei gironi. La formazione che metterà in campo Garcia dovrebbe vedere Totti e Gervinho in avanti con Pjanic in fase di supporto mentre agli infortuni in difesa si è aggiunto quello di Torosidis rendendo un puzzle la scelta su chi mandare a destra (o Somma o Florenzi adattato in quella posizione) mentre certa è l'assenza di Maicon, che ancora non ha giocato una partita dopo l'infortunio.

Pubblicità

La Juventus che in campionato sembra aver recuperato la forma degli inizi ha mercoledì sera (ore 20.45) a Malmoe un appuntamento ancora più decisivo della Roma per il suo cammino in Champions, essendo quasi obbligata a vincere questa partita, in quanto a pari punti con la squadra greca dell'Olympiacos è terza nel girone per la via della differenza reti che la penalizza rispetto all'Olympiacos che ha segnato più goals in trasferta.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Champions League

La Juventus ha la necessità di ottenere un risultato migliore dei greci che affrontano il fortissimo Atletico Madrid al Vicente Claderon; se così fosse potrebbe riguadagnare il secondo posto nel girone, e poi tentare di battere l'Atletico Madrid nell'ultima partita. Nel caso di vittoria bianconera e sconfitta greca alla Juventus basterebbe il pareggio con gli spagnoli per passare il turno (come seconda), mentre i bianconeri chiuderebbero primi se i madrileni non andassero oltre il pari contro i greci e poi i torinesi li battessero nell'ultima gara del girone.

Le principali novità della formazione bianconera dovrebbero essere Evra a sinistra e Arturo Vidal che con la Lazio è stato tenuto in panchina per quasi tutta la partita; proprio quest'ultimo è atteso a riscattare l'errore dal dischetto di Torino nella partita contro l'Olympiacos e un inizio di stagione decisamente in grigio, mentre rimane il dubbio su chi affiancherà in attacco Tevez (Llorente o Morata), anche se le speranze principali per l'esito finale ricadono sulle spalle di Paul Pogba, il fuoriclasse francese in questo momento è l'uomo più in forma della Juventus dopo la brillantissima prova contro la Lazio (due reti segnate e un palo).

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto