La notizia è di quelle che fanno scalpore e adesso è anche ufficiale, visto che a riferìrla è proprio l'Inter attraverso il suo profilo ufficiale Twitter. Perché il campionato di serie  A in questo momento è fermo e tanti giocatori sono fuori per gli impegni delle rispettive nazionali.

Eppure in casa Inter si è ritenuto che questo sia il momento buono per la svolta: Mazzarri esonerato, probabilmente Mancini al suo posto. La notizia è circolata a metà mattinata di venerdì, a poco più di una settimana da una partita di fondamentale importanza per l'Inter, non solo per la classifica ma anche per il morale dei nerazzurri, vale a dire il derby della Madonnina con il Milan.

Ormai da settimana si vociferava come per Mazzarri le cose si siano man mano complicate: risultati che non sono arrivati, qualche prova opaca della sua squadra, un continuo chiacchiericcio sulla sua posizione che non ha certo giovato a distendere gli animi. E allora Thohir, presidente dell'Inter, sembra aver optato per l'esonero, senza perdere più tempo. Cosa succederà adesso? L'Inter dovrà scegliere il sostituto dell'allenatore viareggino, e in pole sembra esserci Roberto Mancini, ultima esperienza in Turchia con il Galatasaray.

Per lui si tratterebbe di un ritorno in nerazzurro, dove ha fatto bene e dove la stima dell'ambiente non gli manca di certo. Cosa cambierà in squadra? Staremo a vedere, se davvero lui sarà l'allenatore. Ma il colpevole della stagione opaca dell'Inter è proprio Mazzarri? L'allenatore, uno dei migliori tecnici italiani, ha fatto quel che ha potuto con i giocatori che ha avuto a disposizione.

I migliori video del giorno

Non bisogna dimenticare che la squadra è cambiata molto rispetto allo scorso anno e molti senatori, da Cambiasso a Milito, passando per l'addio di Zanetti, non ci sono più. Quindi avrebbe dovuto avere più tempo a disposizione, visto che in rosa ha anche tanti giovani da "svezzare". Infine non bisogna dimenticare che l'Inter in questa prima parte di stagione è stata bersagliata dagli infortuni e Mazzarri non ha potuto contare su giocatori molto importanti. Insomma, l'allenatore ancora una volta paga per tutti. Ma adesso l'Inter saprà decollare verso le prime posizioni della Serie A?