Gotze o Draxler? Draxler o Gotze? E perché non entrambi? Potrebbe concludersi con una scelta clamorosa la settimana tedesca di Marotta e Paratici, quella che segue l'accordo per la cessione, non ancora ratificata, di Arturo Vidal al Bayern Monaco. Vidal era un pezzo importante della rosa bianconera e la dirigenza era disposta a liberarsene solo in caso di arrivo di un trequartista. Per questo, finché il "numero 10" non sarà trovato, Vidal non passerà al club tedesco. Ma l'impressione è che il rebus si risolverà molto presto.

Pubblicità
Pubblicità

La situazione di Mario Gotze

Fino a pochi giorni fa il calciatore sembrava convinto di trasferirsi alla Juve, mentre non lo era il Bayern Monaco. Nelle ultime 24 ore però la situazione si è ribaltata: Gotze vorrebbe restare e mettere in difficoltà Guardiola, chiedendo spazio in una squadra in cui lo spazio per un trequartista non c'è, l'allenatore invece ha dato l'ok alla cessione del calciatore perché vuole avere in rosa il prima possibile Vidal, in modo da farlo integrare con i nuovi compagni di squadra.

Pubblicità

Altro motivo per cedere Gotze è il numero eccessivo di centrocampisti a disposizione di Guardiola: con Vidal diventano 13, davvero troppi anche per chi lotta su tre fronti.

Per tutti questi motivi la richiesta del Bayern Monaco per il cartellino di Gotze è scesa dai 50 milioni agli attuali 40, e non è escluso uno scambio alla pari con Vidal (per il quale si era trovato l'accordo per 37 milioni più 3 di bonus). Resta da convincere il calciatore che a Monaco guadagna 6,5 milioni e alla Juve dovrebbe rinunciare a un milione l'anno circa, spiccioli che, al momento, sembrano aver frenato il suo entusiasmo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Calciomercato

Il punto su Julian Draxler

Accelerata invece nel caso Draxler. Il giovane talento dello Schalke 04, appena 21 anni, è da almeno 3 anni nel mirino dei principali club mondiali. Un lungo infortunio che l'ha tenuto bloccato per tutto lo scorso campionato però lo ha fatto passare in secondo piano, e per questo rappresenta un'occasione per la Juventus. La clausola rescissoria da 45 milioni ormai non vale più e la dirigenza dello Shalke, in cattive acque finanziarie, sarebbe disposta a valutare un'offerta da 30 milioni, forse persino da 25.

Nelle ultime ore l'accelerata è arrivata anche dall'ok del calciatore alla trattativa. Il suo procuratore ha infatti accettato l'offerta bianconera da 2,7 milioni di euro all'anno (attualmente ne guadagna 2,2), ma a convincerlo piuttosto è la sicurezza di giocare la Champions League e di militare in una squadra che punta a vincere il campionato, cosa che a Gelsenkirchen non poteva fare.

E se arrivassero entrambi?

Attualmente le valutazioni di Gotze (40 milioni) e Draxler (30), escludono uno o l'altro.

Pubblicità

Ma i bianconeri stanno lavorando su diversi piani per poterli ingaggiare entrambi. Il motivo è che non si fidano molto delle condizioni fisiche di Draxler che lo scorso anno ha disputato appena 19 partite in totale, affidarsi completamente a lui sarebbe un rischio. Per questo le proposte in campo sono due: ingaggiare Gotze e prendere Draxler in prestito con un obbligo di riscatto dopo un numero prestabilito di partite, oppure ingaggiare Draxler scontato, sui 25 milioni circa, e prendere Gotze con il costo del cartellino pagabile in rate di almeno 3 anni.

Pubblicità

Nelle prossime ore vedremo come si evolveranno le situazioni.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto