Sarà la punta di diamante del nuovo Trapani calcio di mister Cosmi. Il suo profilo è quello dell'attaccante moderno che riesce a coniugare la fase offensiva con quella difensiva. Punta centrale, forte fisicamente, dotato di scatto nell'elevazione ed abile di testa. Possiede una buona tecnica ed è capace di prendersi sulle spalle tutto il peso dell'attacco dimostrandosi, anche, un eccellente goleador, essendo riuscito a realizzare, nelle ultime due stagioni, 21 reti fra campionati di Lega Pro e Serie B.

Stiamo parlando del calciatore Ernesto Torregrossa, classe 1992, originario di San Cataldo (Caltanissetta), professione "bomber". Due anni, fa con i suoi 13 gol, è stato il protagonista indiscusso della stagione del Lumezzane piazzandosi fra i primi posti della classifica marcatori generale, mentre, l'anno scorso in B è stato insieme al compagno di reparto Ciano, uno dei giocatori fondamentali della salvezza del Crotone, regalando tanti gol decisivi.

L'ultimo di questi, proprio al Trapani calcio che causò, dapprima, una cocente sconfitta e poi il contestuale esonero di Boscaglia con l'arrivo in corsa di Serse Cosmi che salvò la compagine granata dalla retrocessione in terza divisione.

Il Trapani di Cosmi crede molto in Torregrossa

Ora, l'allenatore perugino (sarà un caso) l'ha voluto fortemente nella sua nuova squadra perché crede nelle sue qualità, ed acquistarlo in questa sessione di mercato, come raccontano i fatti, non è stata cosa semplice.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie B

Prima che firmasse per la società cara al presidente Morace, sul giocatore c'erano gli occhi sbarrati di mezza Serie B e l'Hellas Verona, proprietaria del cartellino, cheancora stravede per questo giocatore, prima di mandarlo altrove, a scanso di equivoci, ha piazzato un colpo ad effetto, facendogli rinnovare il contratto fino al 2019. Insomma, un grande privilegio quello del Trapani e dei suoi tifosi, poter annoverare in rosa uno dei giocatori più promettenti del calcio italiano, in grado di realizzare il gol più bello della scorsa Serie B contro il Cittadella,una rete "impossibile" da posizione defilata, alla Bobo Vieri.

In Sicilia, è arrivato solo con la formula del prestito secco, ma nel calcio conta poco perché il bomber Torregrossa vuole fare bene in maglia granata e provare tutto il suo valore, ringraziando a suon di prestazioni condite con gol, chi ad oggi ha creduto pienamente nelle sue doti calcistiche.

A partire dalla gara di stasera (ore 20.30), al "Provinciale" di Trapani, contro il Como in Coppa Italia Tim, che sancirà il debutto ufficiale del centravanti nisseno, autore di un buon precampionato con 6 reti all'attivo. A Trapani, molti sperano e si augurano possa sostituire degnamente il vuoto lasciato dalla "provvidenza" Mancosu finito al Bologna, che in maglia granata fece sfracelli siglando 36 reti in due anni e laureandosi, a sorpresa, capocannoniere della stagione 2013-14 con ben 26 gol.

Nel calcio tutto è possibile e Trapani sogna...

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto