Quando corre sulla fascia destra sembra un cavallo di razza su un prato verde. Pronto a cavalcare come un forsennato controvento, a saltare anche degli ostacoli se necessario. Stephan Lichtsteiner è il tipico terzino fluidificante, spina nel fianco degli avversari, pronto a elargire cross o palle basse nell'aria di rigore in favore dei compagni. Non disdegnando, quando occorre, anche di tirare verso la porta e magari trovare la rete.

Quest'anno non è partito benissimo, come del resto un po’ tutta la sua Juventus. Una settimana fa poi uno strano fastidio, accusato dopo il primo tempo contro il Frosinone: un malessere con difficoltà respiratorie. E' stato portato all'ospedale Mauriziano e tenuto in osservazione per alcune ore, per poi essere dimesso la mattina seguente. Tutto sembrava essere tornato nella normalità. Fino al post sulla sua pagina Facebook, che spiazza e preoccupa i tifosi bianconeri.

'Ci vorrà ancora più tempo e pazienza'

In un post scritto prima in italiano e poi in svizzero, Lichtsteiner scrive: ''(…) nell' ultimo post sono stato un pò troppo ottimista. Al momento non potrò ancora giocare visto che dovrò superare ulteriori accertamenti medici. Ci vorrà ancora più tempo e pazienza (…)." Infatti il terzino destro svizzero, che ha già saltato la gara contro il Napoli di sabato scorso, ha incassato un nuovo stop dallo staff medico del club bianconero, che ha predisposto per il calciatore ulteriori accertamenti e consulenze specialistiche cardiologiche.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

La preoccupazione è che quel malessere nasconda qualcosa di più grave, che potrebbe tenere a lungo il calciatore lontano dal campo. Volendo comunqueescludere conclusioni ancor più drastiche e pesanti, che naturalmente non gli auguriamo.

La carriera

Stephan Lichtsteiner ha esordito nei massimi livelli col Grasshopers nel 2001. Poi è passato al Lilla nel 2005, fino ad approdare nel campionato italiano nel 2008 acquistato dalla Lazio.

La Juventus lo ha acquistato nel 2011 per dieci milioni di euro. In questi quattro anni è stato uno dei protagonisti delle vittorie della Vecchia signora. La Serie A ha giàvissuto situazioni simili, come i casi Kanu e Fadiga dell'Inter, Cassano al Milan o Biabiany del Parma più di recente. Tutti comunque tornati tranquillamente a giocare.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto