Appena conclusi i match del turno infrasettimanale valevole per la quinta giornata, andiamo a vedere cosa è successo e come cambia la classifica della Serie A. Nel match di apertura di ieri il Milan ha espugnato il Friuli battendo l'Udinese per 3 a 2, domani a completamento del tabellone si disputerà Empoli - Atalanta.

Complici, forse, la stanchezza per le due partite in pochi giorni, gli infortuni e il turn over, nei primi tempi predomina lo 0 a 0.

Gli unici due match a sbloccarsi prima dell'intervallo sono Lazio – Genoa con il vantaggio dei padroni di casa e Palermo – Sassuolo con uno splendido goal di Floccari.

Inter al comando a punteggio pieno.

L'Inter fa 5 su 5 e consolida il proprio primato in classifica, riuscendo a domare un volenteroso Verona. Nonostante l'assenza di Toni e l'infortunio in gara di Pazzini, gli scaligeri mettono in difficoltà gli uomini di Mancini fino alla fine. Il goal partita è di Felipe Melo, uno dei pupilli di Mancini, ed uomo simbolo di questa Inter vincente.

Fiorentina seconda, terzo il Sassuolo, mentre il Torino perde l'imbattibilità.

Con le reti dei nuovi acquisti Blaszczykowsky e Kalinic, la Fiorentina batte il Bologna e consolida il secondo posto a quota 12, inseguita dal Sassuolo a un punto di distacco. Gli uomini di Di Francesco con un bel goal di Floccari, sbancano il Renzo Barbera, battendo 1 a 0 il Palermo. Un Iachini espulso non è ancora riuscito a trovare le contromisure per gestire il dopo Dybala. Anche il Chievo di Maran allunga il passo infliggendo la prima sconfitta in campionato al Torino, del "pata" Castro la rete decisiva.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

Lazio prova d'orgoglio

Prima partita della serata a sbloccarsi è Lazio – Genoa, con una spizzata di testa di Filip Djordjevic su assist di Lulic al 35'. In un Olimpico che non contesta ma resta freddo verso la propria squadra, dopo l'ultima batosta rimediata contro il Napoli, la Lazio riesce a imporsi per 2 a 0 su un Genoa che non riesce a reagire dopo lo svantaggio. Torna al goal con una perla balistica ben calibrata nel sette Felipe Anderson, interrompendo così un lungo digiuno dal goal.

Arrancano Juventus, Napoli e Roma

Perdono terreno la Juventus, il Napoli e la Roma. I bianconeri giocano di sufficienza contro la matricola Verona, provando a gestire il goal di Zaza, ma vengono puniti da un goal su colpo di testa di Blanchard in pieno recupero. La Roma perde 2 a 1 con una disastrosa autorete di Manolas che regala i 3 punti ai blucerchiati, di Eder e Salah le altre due reti. Pareggio a reti inviolate tra Napoli e Carpi, partenopei che confermano di esaltarsi contro le grandi, e di non riuscire ad esprimersi al meglio contro le formazioni meno blasonate.

RISULTATI E MARCATORI

  • Carpi – Napoli 0 – 0
  • Chievo – Torino 1 – 0 (75' Castro)
  • Fiorentina – Bologna 2 – 0 (72' Blaszczykowsky, 82' Kalinic)
  • Inter – Verona 1 – 0 (55' Felipe Melo)
  • Juventus – Frosinone 1 – 1 (50' Zaza, 92' Blanchard)
  • Lazio – Genoa 2 – 0 (Djordjevic 35', Felipe Anderson 62')
  • Palermo – Sassuolo 0 – 1 (Floccari 35')
  • Sampdoria – Roma 2 – 1 (50' Eder, 69' Salah, 85' Manolas autogoal)
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto