Sarà una domenica diversa quella che inizierà alle ore 18 per i tifosi della Fiorentina che sceglieranno di seguire il match all'Artemio Franchi tra la Viola prima in classifica e la Roma seconda. A Firenze infatti, per la prima volta tornerà da avversario Salah, autore di quello sgarbo incredibile in estate fatto alla Fiorentina, architettato tutto dal suo procuratore Abbas.

Ricordiamo la vicenda: Salah, deciso a restare a Firenze, cambia procuratore prima della fine dello scorso Campionato, il quale compie un vero e proprio lavaggio del cervello al suo nuovo assistito, convincendolo a lasciare la Fiorentina, nonostante a Firenze in pochi mesi sia rinato completamente, tornando un fuoriclasse autentico ed uscendo dall'anonimato più completo del periodo passato al Chelsea.

Così Salah non solo comincia a tergiversare, ma sceglie di non parlare direttamente più con nessuno della Fiorentina, nonostante il contratto firmato ed un'offerta stra-miliardaria fatta dai Della Valle al giocatore.

Alla fine, dopo però una lunghissima attesa estenuante, Abbas comunica che il giocatore, nonostante la Fiorentina abbia il diritto di rinnovare il prestito dal Chelsea e l'anno successivo di riscattare il ragazzo, non resterà a Firenze in virtù di una carta privata mai depositata da nessuno, che lascia l'ultima decisione al talento egiziano. Il giocatore finirà quindi alla Roma, dopo esser stato vicinissimo all'Inter (diffidata dai legali della Fiorentina di non portare a termine l'operazione, dalla quale infatti si ritira).

L'ingaggio della Roma non è più alto di quello offerto dalla Fiorentina, ma Salah sceglie i giallorossi (che tra l'altro lo avevano rifiutato nel Gennaio scorso, proprio prima che lo acquistassero i viola nell'affare Cuadrado), per la possibilità di disputare la Champions League (da cui per inciso la Roma con 2 punti in 3 partite, è già con un piede fuori a fine Ottobre), ma i più maligni imputano la reale motivazione all'opera di convincimento realizzata da Abbas, che dalla sua avrà ricevuto come intermediario dell'operazione una ricca provvigione.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Fiorentina

Non pago di questo, Abbas passa i mesi successivi ad offendere e prendere in giro la Fiorentina sui social network, arrivando perfino ad augurarsi un suo crollo in classifica, che per ora comanda in Serie A.

In attesa chela Fifa, entro fine Dicembre, decida in merito alla denuncia della Fiorentina (Salah rischia una squalifica ed il Chelsea una penale di circa 5 milioni di euro da versare nelle casse della società gigliata), domenica si andrà vicini al tutto esaurito, perchè nessuno a Firenze vuole perdere l'occasione di sgolarsi per fischiare ed urlare il proprio sdegno ad un giocatore che non ha rispettato la parola data e che, soprattutto, si avvale di un procuratore il quale, a distanza di mesi, continua ad offendere in maniera gratuita la Fiorentina (proprio la squadra che aveva ridato il palcoscenico al giocatore egiziano), nonostante sia stato proprio lui il protagonista numero 1 di un gesto esecrabile.

Firenze vi aspetta per comunicarvi tutto il proprio disgusto e la propria indignazione! Mi raccomando, numerosi ed incazzati a riempire lo stadio!

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto