La Roma cade a San Siro (0-1) al cospetto dell'Inter, nell'anticipo dell'11esima giornata della serie A, perdendo anche la leadership della classifica proprio a vantaggio dei nerazzurri che, in attesa di ciò che faranno Napoli e Fiorentina (contro Genoa e Frosinone) comandano solitari il massimo campionato. Ti aspetti Jovetic o Perisic a risolvere il match e, invece, è il 'gregario' Gary Medel a realizzare il gol partita, poco dopo la mezz'ora del primo tempo, grazie ad un tiro dalla distanza che sorprende un poco attento Szczesny.

Bella partita in cui le due squadre hanno avuto diverse opportunità: l'Inter avrebbe potuto raddoppiare, specialmente su contropiede; la Roma, invece, avrebbe potuto sfruttare meglio le occasioni da gol capitate anche se Handanovic, in serata di grazia, ha effettuato degli interventi strepitosi e decisivi.

Nell'altro anticipo della giornata, la Juventus ha battuto il Torino per 2-1.

Inter-Roma: Mancini 'Lacrime di stanchezza', Garcia 'Medel non è Neeskens'

Al triplice fischio finale, le telecamere vanno a pescare Roberto Mancini in lacrime: 'Sì, ma non era l'emozione - ha precisato l'allenatore dei nerazzurri. Erano lacrime di stanchezza. I miei giocatori sono stati bravissimi, hanno concesso davvero poco ai nostri avversari. Sia noi che la Roma abbiamo avuto occasioni, la partita è stata bellissima'. L'Inter è di nuovo in testa alla classifica, è lecito sognare lo scudetto? 'Siamo all'undicesima giornata e in un solo punto ci sono cinque squadre. Non so se questo possa essere l'anno buono, bisognerà aspettare. Sono felice anche per i tifosi.'

'Medel quando tira non è Johan Neeskens.

- esordisce Rudi Garcia tirando in ballo un famoso centrocampista della nazionale olandese degli anni '70 - 'In generale, la nostra sconfitta è immeritata. I numeri dicono che la Roma ha disputato una buonissima partita anche se non una grande partita e Handanovic è stato il migliore in campo.

Ci sono mancati cinismo, efficacia e un po' di cattiveria, ma se giochiamo così in futuro potremo vincere tante partite.'

Inter-Roma, voti Gazzetta dello Sport Fantacalcio, sabato 31 ottobre 2015

'Saracinesca Handanovic' con tre o quattro parate di fila che fanno tremare San Siro.

Handanovic 8 e ammonizione; D’Ambrosio 6,5 (Ranocchia senza voto), Miranda 6,5, Murillo 7, Nagatomo 6,5; Brozovic 7,5, Medel 7,5 e una rete segnata (Kondogbia 5,5), Guarin 6 e ammonizione; Perisic 6,5, Jovetic 6,5 (Palacio 6 e ammonizione), Ljajic 6,5 e ammonizione.

Impiegato da centrocampista centrale, Nainggolan dimostra di saper giocare anche in quella posizione.

Szczesny 5,5 e un gol subito; Maicon 6, Manolas 6, Rudiger 5,5, Digne 6 e ammonizione; Florenzi 5,5 (Iago Falqué 5,5), Nainggolan 6, Pjanic 5 ed espulsione; Gervinho 5,5 (Iturbe senza voto), Dzeko 5,5 (Vainquer senza voto), Salah 5.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina A.S. Roma
Segui
Segui la pagina Fantacalcio
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!