Si sono appena chiusi i gironi di Champions League con la qualificazione di Juventus e Roma, e arriva una doccia fredda per i tifosi delle due squadre non abbonati a Premium calcio. I vertici di Mediaset hanno infatti deciso di non trasmettere nessuna gara in chiaro delle due italiane, sia negli ottavi di finale che negli eventuali quarti.

I non abbonati alla pay tv della famiglia Berlusconi potranno guardare solo alcune partite di squadre straniere; infatti è stata confermata la trasmissione in chiaro di una gara per ogni turno di Champions.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Champions League

Le speranze di vedere gratis una gara di una squadra italiana saranno rimandate all'eventuale semifinale, visto che in quell'occasione Mediaset sarà obbligata a trasmettere le partite in chiaro.

La decisione dei vertici Mediaset ha lo scopo di acquisire ulteriori clienti, visto il flop degli abbonamenti, nonostante la pubblicità pressante dell'esclusiva triennale della Champions League sui canali Premium, che ha invaso quasi tutte le trasmissioni della televisione di Cologno Monzese. I risultati di questa prima fase, complice anche la prematura eliminazione della Lazio nei preliminari, hanno segnato un calo del 50% degli ascolti delle gare trasmesse a pagamento, paragonando i risultati dello scorso anno fatti registrare dalla concorrente Sky.

Nonostante il recente successo dell'ordinanza del Tribunale di Milano di oscurare il sito pirata rojadirecta, i conti in casa Premium non tornano. L'investimento di oltre 700 milioni per l'esclusiva triennale dei match della maggiore competizione europea per club, rischia di non rientrare non solo per il numero di abbonamenti, inferiore alle attese, ma anche per il malcontento degli sponsor che ovviamente non vedono ripagati i propri investimenti in termini di audience televisiva.

I migliori video del giorno

I sorteggi degli ottavi di finale

Conosceremo le avversarie delle italiane lunedì 14 dicembre nel sorteggio di Nyon, anche questo trasmesso in pay tv su Premium Sport. Nella prima urna Real Madrid, Wolfsburg, Atlético Madrid, Manchester City, Barcellona, Bayern Monaco, Chelsea e Zenit; nella seconda PSG, PSV Eindhoven, Benfica, Juventus, Roma, Arsenal, Dinamo Kiev e la sorpresa Gent.

Le squadre provenienti dallo stesso girone o dallo stesso Paese non potranno affrontarsi, così come per una decisione del Comitato Esecutivo UEFA saranno vietati gli incroci tra Russia (Zenit) e Ucraina (Dinamo Kiev).