Il grande ex Josep Ilicic punisce il Palermo e regala il primo successo della Fiorentina in questo 2016: termina 3-1 per i viola. Partita bruttina, specialmente nel primo tempo, con la squadra allenata da Paulo Sousa in vantaggio al tredicesimo con il nazionale sloveno che poi raddoppia a tre minuti dal riposo con una splendida parabola. Ballardini torna al 3-5-2 nella ripresa e il Palermo, se non altro, riesce ad essere un po' più incisivo là davanti: a tredici minuti, i rosanero accorciano le distanze con un altro ex della sfida, Alberto Gilardino.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Politica

I padroni di casa si riversano nella metà campo avversaria alla ricerca disperata del pari e finiscono per offrire il fianco al contropiede viola che colpisce in pieno recupero con il polacco Blaszczykowski servito da Borja Valero).

Continua, dunque, lo splendido campionato della Fiorentina che, nel prossimo turno, aspetterà al 'Franchi' la Lazio; per la formazione siciliana, invece, trasferta al 'Bentegodi' contro il Verona.

Palermo-Fiorentina: Paulo Sousa 'Continuare così', caos Zamparini

Vittoria meritata, secondo Paulo Sousa, soprattutto in virtù di un primo tempo giocato ad altissimo livello, durante il quale la Fiorentina ha creato moltissimo. 'Dobbiamo continuare così - ha dichiarato il tecnico viola - Dobbiamo continuare a giocare con intensità, anche se più scelte di darebbero maggiori possibilità di controllo delle partite. I risultati positivi, comunque, danno grande fiducia'.

'Nel primo tempo non siamo stati bravi - dichiara Davide Ballardini - compreso io. Molto bene, invece, nel secondo tempo.' A fine gara, il vulcanico presidente del Palermo, Zamparini, prima chiama Iachini, poi ci ripensa e si tiene Ballardini, almeno per ora: caos completo e crisi nera per i siciliani. 

Palermo-Fiorentina, voti Gazzetta dello Sport Fantacalcio serie A, mercoledì 6 gennaio 2016

Escluso inizialmente da Ballardini, cazziato da Zamparini, Alberto Gilardino risponde segnando.

I migliori video del giorno

Sorrentino 6 e tre reti subite; Struna 4,5 e ammonizione, Goldaniga 4, Andelkovic 5, Lazaar 6; Hiljemark 5 (Gilardino 6,5 e un gol segnato), Jajalo 4,5, Chochev 5 (Morganella 6 e ammonizione); Brugman 5,5 e ammonizione; Vazquez 5,5 e un assist; Trajkovski 5,5 (Quaison senza voto).

Josep Ilicic è più mai un match winner per Paulo Sousa.

Tatarusanu 6,5 e un gol subito; Roncaglia 5,5, Rodriguez 5,5, Astori 5; Bernardeschi 6 e ammonizione (Tomovic 6), Vecino 6,5, Badelj 6 e ammonizione, Alonso 6,5; Borja Valero 6,5 assist e ammonizione, Ilicic 7,5 e due reti segnate (Blaszczykowski 6 e una rete realizzata); Kalinic 6 (Pasqual senza voto).