Sulle orme del fratello Ernesto, il nisseno Raul Torregrossa si appresta a disputare la seconda stagione fra gli "Under 17 Serie A e B" del Perugia calcio. La prima squadra umbra milita nel campionato cadetto. Dopo aver sfiorato, lo scorso anno i play-off con l'allenatore Ciampelli promosso nella squadra "Primavera", i ragazzi che da quest'anno verranno allenati da mister Petrini tenteranno nuovamente di fare un grande campionato cercando di centrare la fase finale sfuggita nelle ultime gare di campionato.

Raul Torregrossa che di mestiere come papà e fratello fa l'attaccante avrà l'arduo campito di tramutare in gol gli sforzi dei compagni di squadra. Un bomberino, classe 2000, cresciuto fra le giovanili di Sancataldese prima e Nissa successivamente, su cui punta tanto la squadra biancorossa del responsabile del settore agonistico giovanile, Giovanni Guerri coadiuvato da Piero Lombardi, responsabile dell'area tecnica del settore giovanile con un passato da calciatore e tecnico dell'Akragas.

Raul Torregrossa vuole imporsi nel calcio che conta

Dopo un anno di assestamento e ambientamento, per Torregrossa junior è arrivato il momento di ingranare la marcia e far vedere di poter stare ad un "passo" dai professionisti proprio come fece all'epoca il fratello Ernesto che dopo le ottime annate con le giovanili di Lucchese e Udinese spiccò il volo fino ad arrivare in Serie B con le maglie di Crotone e Trapani con l'Hellas Verona, proprietaria del cartellino, sempre alla spalle.

Chissà che il 16enne, originario di San Cataldo, piccolo centro alle porte di Caltanissetta, possa fare lo stesso oppure meglio. Intanto, Raul Torregrossa & company si preparano per la nuova avventura e allogeranno al "Relais La Fattoria" di Castel Rigone. Il ritiro è già partito ieri e saranno in programma ben due allenamenti giornalieri, uno la mattina alle ore 10 e l'altro il pomeriggio, alle ore 16,30. L'obiettivo dei grifoncini è quello di ritrovare la forma migliore e ripartire con il giusto piglio per un campionato che sulla carta si presenta lungo, duro e molto faticoso.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Serie A Serie B

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto